Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Dirti che sei un uomo di merda è troppo poco. Perché anche la merda per te sarebbe troppo. Sei fatto di una sostanza chiamata "parole" e sei dipinto di un colore chiamato "apparenza". Sei finto come niente al mondo lo è mai stato e sei cattivo anche come poche persone sanno essere. Lontano da me, dalla mia persona, dai miei sentimenti perché non meriti ne la mia stima, ne il mio affetto e tanto meno il mio rispetto!
Composta domenica 29 dicembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Non riempirò più il tuo tempo di attenzioni perché ho capito che non sono le mie la tua necessità. Non ascolterò più le tue dolci parole perché so che sono solo parole di convenienza per non ferirmi. Non lascerò più me stessa da parte per dare priorità a te. Non guarderò più da quale parti guardi tanto non cambia che non guarderai mai dalla mia. Non mi dannerò più per cercare di capire chi non ha mai capito me.
    Composta mercoledì 25 dicembre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Avrei voluto amarti ed invece sono ad un passo dall'odiarti. Vorrei non saper "sentire" per non dover "ascoltare" il vuoto che hai lasciato in me. Vorrei che non esistessi ne nei miei pensieri né altrove. Avrei voluto tenerti per mano almeno una volta, invece ho dovuto scegliere di lasciarla quella mano. Avrei voluto voltarmi e trovarti, ma invece ho dovuto voltarmi dal lato opposto per andarmene. Non si smette di amare nemmeno se te ne vai lontano, non cessano i pensieri, il desiderio e il dolore. L'unica cosa che cessa è la voglia di credere ancora in qualcun altro nel momento in cui starai di nuovo in piedi!
      Composta mercoledì 25 dicembre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Ehi Babbo Natale; portaci quella strana cosa chiamata serenità. Dentro al sacco aggiungi qualche seme di quella cosa rarissima che nessuno trova più chiamata felicità. Metti dentro anche due o tre gocce di gioia così le useremo per asciugare qualche lacrima di troppo. Se poi avanza posto metti tanta, ma tanta forza per credere ancora!
        Composta lunedì 23 dicembre 2013
        Vota la frase: Commenta