Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Mi hai rotto le palle, mi hai esaurito ogni risorsa di pazienza e tolleranza! Mi hai portato a non essere più educata, calma e razionale. Mi hai fatto conoscere il peggio di me, quel peggio che nemmeno credevo di avere. È proprio vero che un buono quando è al limite sa essere peggio di un cattivo. Nessuna pietà e nessun ripensamento su chi vive di ipocrisia, falsità e incoerenza!
Composta sabato 28 settembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Ti porterò con me sempre. Io non so dove sei adesso e se veramente da lassù mi stai osservando, ma so per certo che nel mio cuore sei presente costantemente, ogni minuto, ogni giorno. Sei andato via, ci hai lasciati qua e non hai avuto scelta. Io posso scegliere se dimenticare di averti conosciuto, amato e stimato o tenerti per sempre nel cuore. Io scelgo di portarti con me perché averti conosciuto è stata la fortuna più grande che mi sia capitata.
    Composta martedì 21 maggio 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Un auguri a tutte le mamme, tutte. A quelle che ci sono rimaste vicino sempre e che oggi non ci sono più. A quelle che abbiamo accanto ancora e ancora possiamo abbracciare. A quelle vicine e lontane. A quelle dolci, docili e quelle severe e rigide. A tutte e anche a me, che sono mamma e che metto mio figlio sempre sempre al primo posto nella mia vita. Il ruolo di una madre non è facile ma la prima cosa che deve fare è amare suo figlio più di chiunque altro e incondizionatamente. Auguroni mamme!
      Composta domenica 12 maggio 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Grazie a te che mi hai fatto male. A te che mi hai illuso. A te che hai mentito. A te che hai sorriso di fronte alle mie lacrime. A te che hai dimostrato di non conoscere i veri valori. A te che hai insultato e giudicato. Grazie a tutti voi perché mi avete insegnato che non essere come voi è essere migliori!
        Composta sabato 17 agosto 2013
        Vota la frase: Commenta