Frasi inserite da Samantha Avvelenata

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Racconti.

Scritta da: Samantha Avvelenata
Coi sentimenti che si vivono ogni giorno, si finisce col diventare timidi. Forse perché a certe emozioni, che son quasi dei miracoli, non ci si abitua mai. Ed allora si tende a difenderle, a preservarle. Perfino da noi stessi. Nell'incertezza, meglio tacere. Sia mai una parola di troppo possa ridestarci dal sogno.
Composta domenica 9 novembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Samantha Avvelenata
    All'improvviso, in un giorno qualunque, scopri che l'anima gemella esiste davvero. Ed è identica alla persona che hai deciso e scoperto di amare in quello stesso istante di stupore, che quella persona c'era, c'è sempre stata, anche quando tu avevi smesso di crederci da un bel pezzo. E ti rendi conto che son queste le meraviglie della vita: quando tu smetti di crederci, lei trova sempre il modo di lasciarti a bocca aperta.
    L'amore è sempre un buon punto di partenza quando decidi di tornare a vivere.
    Composta domenica 26 ottobre 2014
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Samantha Avvelenata
      Ci sei anche quando te ne vai, perché resti incastrato tra i pensieri miei.
      E anche se sono io ad allontanarmi, tu fai di tutto per trattenermi.
      È un dare e avere, uno scambio equo tra la voglia di amarsi e il bisogno di mancarsi.
      Sei una storia che profuma di dolcezza, che ha il sapore della fiducia e il colore della speranza.
      Sono quegli occhi, i tuoi, che, in un modo o nell'altro, riescono sempre ad incatenarsi ai miei.
      Che sanno leggermi dentro come non mi era mai capitato prima.
      Ed io non posso fare a meno di chiedermi cosa abbia fatto mai, di così buono o speciale, per meritarmi il miracolo che dimostri di essere ogni giorno che mi sei accanto.
      Composta sabato 18 ottobre 2014
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Samantha Avvelenata
        Sei quella ferita che batte in un angolo della mia testa.
        Quella ferita, la tua, inferta da me, solo per mettermi in salvo.
        Sono in salvo, ora, certo.
        Ma non da me stessa.
        E nemmeno dalla tua assenza.
        Sanguina, la sento gocciolare, scandire i minuti che mettono distanza tra noi.
        Gocciola come i miei occhi, neutri alla massa.
        L'ultimo riflesso di noi si è specchiato in quell'addio stampato nero su bianco.
        E non è tanto il fatto che ora sia costretta ad espiare in solitudine a tormentarmi, quanto il sapere che non potrò nemmeno tentare di curarti con le mie carezze.
        Ma io lo so, lo so che non si accettano le carezze del nemico, dopo.
        Non si accettano le carezze di chi teneva il nostro cuore in pugno e non ha fatto nulla per evitare di stritolarlo.
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Samantha Avvelenata
          Certi silenzi hanno in sé le risposte a tutte le domande che ci frullano in testa.
          E davvero vorrei mostrami dispiaciuta.
          O sorpresa, magari.
          Dire che non me lo aspettavo.
          Che non ci posso credere.
          Ma non è così.
          Ogni singolo evento l'avevo già vissuto nella mia mente.
          Poi sono solo rimasta ad osservare che accadesse.

          Magari un pizzico di delusione, questo sì.
          Ma è tutto.
          Ed alla fine è solo niente.
          Vota la frase: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di