Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Raffaella Frese

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti e in Diario.

Scritta da: Raffaella Frese
Tante volte siamo così persi e ciechi da non renderci conto che timide e marcate vanità di onnipotenza inondano l'abisso delle nostre incoerenze e mancanze. Senza accorgerci trasformiamo questa vita già graffiata e corrosa dal tempo, già difficile e impercorribile, in un vortice di superficialità. Ci sentiamo superiori e gonfiati delle nostre mancanze, senza pensarci due volte, rinneghiamo la vita incolpandola delle nostre sventure. Ma siamo proprio noi che con il nostro sdegno ed egoismo oscuriamo il faro della speranza, diminuendo il senso di umanità, per poi incolpare le tempeste di averlo spento, ma noi siamo l'onda che distrugge e che, invece di combattere, inonda la nostra esistenza senza dare importanza e un giusto valore alla vita che è così preziosa e unica. Purtroppo, con sdegno, un giorno la stessa vita riconoscerà le nostre mancanze e sarà proprio lei a soffiare via le pareti di carta che abbiamo costruito alla nostra esistenza, poiché le abbiamo formate senza stimare la natura delle cose e senza darne un senso e un valore.
Composta domenica 4 aprile 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Raffaella Frese
    Perché la vita ti schiaccia il cuore, frantumandolo, disintegrandolo. Essa non è mai come te l'aspetti. Ti trae in inganno. Ti mette spalle al muto. Non sai mai qual sia il percorso giusto da prendere e ti avventuri, così alla cieca. Pensi che ti potrà capitare qualcosa di inaspettato, di bello. Ma quello che trovi è ben altro. Miseria e povertà, ecco quello che trovi! "Miseria e povertà di cuori", che pur di sentirsi superiori agli altri, più furbi, e più capaci "feriscono e colpiscono dritto all'anima" spegnendo quella poca luce che era rimasta... e rimasto solo "Quel piccolo fiammifero", viene consumato dalle lacrime, dalle delusioni, e perde purtroppo ogni speranza di riposta nella fiducia.
    Composta mercoledì 30 novembre 2005
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Raffaella Frese
      Alla deriva di un mare in tempesta, mi rialzo senza cadere. Con forza e coraggio non mi guardo più indietro. Cancello le mie lacrime dal cuore e, senza sospirare, mi accingo a guardare al domani, senza riserve, né esitazioni. E anche se "piovono ombre scure sul mio capo", io non sconforto la mia anima, ma con maestria apro l'ombrello della mia diversità. Forza, volontà e speranza sono il capo d'imputazione che fanno da pilastro alla mia esistenza; senza seguire leggi di anonimo surrogato, conquisto la mia libertà "confidando nella speranza", sempre e sempre. Libera di pensare, libera di agire, di sognare, di amare, senza condizione ne suggestione. Volo nel domani.
      Composta lunedì 19 gennaio 2004
      Vota la frase: Commenta