Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Vorrei vederti ancora, solo un'ultima volta e chiederti che cosa hai fatto nella vita per meritare di andartene così presto. Per dover pagare un pegno così grande. Vorrei vederti ancora, solo un'ultima volta in un silenzioso ultimo abbraccio per dirti: "No, non è tua la colpa di questo addio"! Per dirti: "Resta", e quando mi risponderai: "Non posso, non sono io ad aver scelto"! Vorrei guardarti un solo attimo negli occhi e dirti: "Portami con te, per sempre dentro l'anima"!
Composta domenica 26 maggio 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Ti ricordi di me? Sono quella che un tempo ti pregava di non ferirla, di non deluderla. Quella a cui un tempo giuravi fedeltà e amore. Sono la stessa persona che un tempo era il tuo mondo mentre oggi il tuo mondo glielo hai girato contro. Si, io sono sempre la stessa persona. Quello che non ha mai mostrato chi fosse veramente fino ad oggi sei tu!
    Composta giovedì 23 maggio 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Ti porterò con me sempre. Io non so dove sei adesso e se veramente da lassù mi stai osservando, ma so per certo che nel mio cuore sei presente costantemente, ogni minuto, ogni giorno. Sei andato via, ci hai lasciati qua e non hai avuto scelta. Io posso scegliere se dimenticare di averti conosciuto, amato e stimato o tenerti per sempre nel cuore. Io scelgo di portarti con me perché averti conosciuto è stata la fortuna più grande che mi sia capitata.
      Composta martedì 21 maggio 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Sai quante volte ho pianto per aver creduto in te? E quante volte non ho dormito per pensarti? Troppe... Avevo chiesto poche cose; un po' di sincerità, coerenza e rispetto. Ti ho pregato di non ferirmi, ma mi sa che non ho sbagliato solo a credere che tu potessi "ascoltare" le mie parole, ma ho proprio sbagliato quando ho pensato che di fronte a me ci fosse un "uomo"!
        Composta martedì 21 maggio 2013
        Vota la frase: Commenta