Scritta da: Maria D.
Fase critica iniziata. Lo riconosco appieno! Fatto sta che non è possibile stare a pensarti quasi ogni momento della giornata e sperare in cose che non potranno mai accadere. Sentire di essere gelosa di te, senza averne motivo, volerti stare il più vicino possibile, desiderare un tuo bacio ma anche semplicemente una tua carezza, un gesto o un qualcosa che mi dica "ehi non mi sei indifferente! Non sei semplicemente una persona con cui sono costretto a parlare perché vengo a casa tua! No mi sei entrata dentro e ti penso, sto imparando a conoscerti e perché no un pochino a volerti bene", andare a letto la sera e desiderare qualcosa di più da te, voler condividere risate momenti, giornate, mesi, sonni, sogni... baci carezze, coccole, abbracci insomma desiderare di stare con te e non poter esserci... pensarti in tutti i modi, in tutte le maniere e sfaccettature, dalla mattina appena sveglio, a pranzo, mentre studi sorseggi un caffè o semplicemente vai camminando in giro per il mondo... ma ciò non potrà mai accadere, sono pensieri inutili e "stupidi" di una ragazza, di una bimba che ormai si sta inevitabilmente impelagando con, in te e sa già come andrà a finire, come tutte le volte delusa e bruciata aspettando e sperando in qualcosa di vero e giusto prima o poi.
Maria Di Pilla
Composta venerdì 18 gennaio 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Maria D.
    Come va? E non mi accontento del solito ok! Voglio sapere cos'hai nel cuore! Ma posso solo sperare che tu ti mantenga forte perché si vede, anche se non vuoi, che stai male. Ma torna a sorridere perché sei carino quando lo fai, i tuoi occhi s'illuminano in modo diverso: sono più luminosi, più castani e allo stesso tempo timidi ed imbarazzati perché farlo non è da te o almeno lo credi tu. I miss us.
    Maria Di Pilla
    Composta lunedì 14 febbraio 2011
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di