C'è in quel che scrivo
più di quanto io pensi.
Pensieri a volte confusi
sfuggono e si rimescolano.
Parole che fanno a spintoni
per un posto in prima fila
e si spremono lì, nel cuore.
Distillato di quel che sento
che diventa essenza
che diventa inchiostro
ma profuma di Te.
Elisabetta Barbara De Sanctis
Composta martedì 11 novembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Cerco solo il silenzio. Ho bisogno che taccia il mondo. Devo ascoltare ciò che ho dentro.
    La tua voce. Il tuo odore. I tuoi pensieri.
    Nel silenzio li sento intensi. Sento tutto di te.
    Nel silenzio li sento emergere dalle pieghe dell'anima, da quell'angolo appartato in cui sei entrato senza ch'io opponessi nessuna resistenza.
    Nel silenzio sento prepotente la tua voglia scivolarmi sulla pelle, mi riveste, penetra nei pori, scava, mi riempie.
    Ti cerco. Ti aspetto. Ti voglio.
    Elisabetta Barbara De Sanctis
    Composta lunedì 15 luglio 2013
    Vota la frase: Commenta
      Ricordi? Ti ricordi quei giorni? Come oggi cadevano le foglie e una leggera nebbia velava il mondo, riparandoci dai suoi occhi. Ricordi? Ci bastava poco, così poco... e quel poco era il nostro tutto. No, non ricordi. Non puoi. Una folata di vento e siamo stati spazzati via, come foglie inermi, vittime di un tempo che non era il nostro. Sei volato lì dove i ricordi non esistono, dove i colori hanno altre sfumature che io non conosco. Passano le stagioni, muoio e rinasco, aspetto... solo quella folata di vento.
      Elisabetta Barbara De Sanctis
      Composta giovedì 1 settembre 2011
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di