Scritta da: Cleonice Parisi
Figlia della Luna

Tu sei tua, figlia della Luna
ti appartieni,
la magia di te,
è in te e non altrove.

Tu sei tua, figlia della Luna
guarderai altrove per trovarti
e non troverai.

Tu sei tua, figlia della Luna
È in te, il terreno soffice dove
seminare essenza;

È in te, quel cuore che non trovi nel mondo;

È in te, la perla rara che accenderà speranza;

Tu sei tua, figlia della Luna
Non troverai in una carezza ricevuta, la tua vita;
Non troverai in un sorriso strappato, la tua stabilità;
Non troverai in un complimento carpito, il tuo cuore;

Tu sei tua,
Provvedi a te figlia della Luna
quel Sole che vedi non illuminerà il tuo cuore
Sole e Luna cammineranno vicini
per riconoscersi.

Tu in quel Sole vedrai riflesso il tuo cuore
e lui nella sua Luna riconoscerà d'essere Sole.

Cammina con pazienza figlia della Luna
la strada del Sole
la percorrerai per trovare te stessa

Tu sei tua.
Ti appartieni,
la Luna non potrà mai essere del Sole
e il Sole non potrà mai appartenere alla Luna,
ma solo occhi negli occhi vi riconoscerete.

Tu sei tua, figlia della Luna,
nelle carezze del Sole
lo specchio della tua grande anima.
Amalo per Amarti.
Cleonice Parisi
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi
    La Filastrocca dell'Amore

    Se potessi mia donzella io del ciel ti farei stella,
    e di petali di rosa coprirei poi ogni cosa
    affinché i tuoi occhi belli possan scorger solo quelli.

    Uno stuolo di colombe danzerebbe a suon di trombe
    perché odan in ogni loco,
    che per te io son di fuoco;

    Se potessi mia donzella vorrei divenire sella
    e del tuo bianco destriero diventarne il condottiero,
    affinché mia dolce rosa
    io ti possa poi far sposa;

    Del tuo aroma genuino vorrei esserne il destino
    e di te sarei estasiato quasi a non averne fiato.

    Se sapessi mia donzella,
    quando anelo alla tua stella,
    il mio cielo sai non tace
    nella luce del tuo cuore
    lui vorrebbe trovar pace.
    Cleonice Parisi
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi
      Madre

      Madre tenera assassina inconsapevole,
      riconoscilo nello specchio della tua anima:
      Hai accudito il cuore di tuo figlio?

      Madre hai nel cuore i mille colori della vita,
      e tra le mani la spina più lunga della sua rosa.

      Le tue umane carezze,
      date nel buio dell'incomprensione,
      sono artigli infilati nell'anima di tuo figlio.

      Madre, concepisci il dolore?
      Non solo quello dettato dalla tua materiale comprensione.

      Madre tuo figlio ha fame,
      togli le mani dai fornelli
      e accorri al capezzale della sua anima,
      Nutri il suo cuore.

      Madre!
      Non ci sarà madre,
      sino a quando non ti riconoscerai
      duplice dispensatrice di nutrimento.

      Madre tenera assassina inconsapevole,
      corri al capezzale di tuo figlio
      sei ancora in tempo
      per amarti e per amare.

      Madre, al sacro altare di questo amore,
      sacrifica la tua cecità,
      ora e sempre.
      Cleonice Parisi
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di