Frasi di Carlo Peparello

IT Manager, nato lunedì 22 luglio 1974 a Roma
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Proverbi.

Scritta da: Carlo Peparello
Al di là del vetro appannato, dove fuori giace il manto candido, a Natale non mi vergogno di sperare in ciò che non ho mai visto. Cedo alle lusinghe della fantasia e mi faccio scaldare dal camino acceso e dai sogni di bambino, aspettando il signore dei doni. A Natale non sono me stesso e ne sono fiero. Mi faccio rapire dai buoni propositi, dalla bontà di coloro che mi circondano e dai profumi del cibo. Auguri a chi respira il Natale come fosse l'ultima occasione per rinascere migliore.
Carlo Peparello
Composta lunedì 4 novembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Carlo Peparello
    Auguro che tutti a questo mondo, ricevano la stessa, immensa dose di felicità almeno a natale. A quelle famiglie che possono incontrarsi tutti insieme e a tutte quelle famiglie che sono costrette a rievocare un Natale passato per non cedere alla solitudine. Che il ricordo di chi non brinderà mai più con te davanti al presepe scaldi il cuore e non lo renda cupo.
    Carlo Peparello
    Composta lunedì 4 novembre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Carlo Peparello
      Che tu ci creda o no, a Natale avviene il tripudio dei sentimenti. Ti auguro di rimanere estasiato dagli sguardi sognanti dei bambini, di ricordare con calore qualcuno che nel Natale passato stava accanto a te, magari davanti al camino acceso, impreziosito di ghirlande lucenti. Ti auguro di percepire il profumo della resina dell'albero addobbato, di sentirti appagato da piccoli gesti che solo a Natale acquistano un significato unico. Ti auguro di credere alla magia almeno a Natale.
      Carlo Peparello
      Composta lunedì 4 novembre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Carlo Peparello
        Non mi occorre un santo per celebrare un giorno su tutti che renda prezioso un momento su tutti. È delittuoso che un solo giorno rappresenti tutti gli altri, ricchi in egual misura della nostra passione, tempo, volontà e desiderio. Per questo ti offro una sola rosa, ogni mese dell'anno, piuttosto che una dozzina o più in un solo giorno che appartiene solamente al calendario.
        Carlo Peparello
        Composta martedì 31 gennaio 2012
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di