Questo sito contribuisce alla audience di

Spike: Non riesco nemmeno a sbronzarmi. Perché fanno le bottiglie così piccole? È inumano. Sarebbero morti in migliaia se l'avessimo salvata
Angel: Si
Spike: Lei non l'avrebbe voluto
Angel: Si. Ho provato a chiamare Weasly. Nessuna risposta
Spike: Credo che se ne sia andata. È una dannata beffa. Tipo: ecco come sarebbe una bottiglia di whisky se ne avessi davvero una, o... ecco un drink ma come se lo vedessi da molto lontano
Angel: Cosa vuol dire poi? Dico davvero
[Spike gli mostra la bottiglietta]
Spike: Era... una... battuta sulla prospettiva
Angel: Andata. Che vuol dire che se ne è andata
Spike: Beh nel mondo degli uomini quando una persona muore... muore.
Angel/Angelus (David Boreanaz), Spike (James Marsters)
dal film "Angel" di Serie TV
Vota la citazione: Commenta
    Drogyn: Angel
    Angel: Sei il guardiano dell'abisso
    Drogyn: Lo sono da decenni
    Spike: E allora che diavolo...
    Drogyn: Non chiedere, non fare domande. Fammi una sola domanda e io ti uccido, subito, sul colpo. Non pensare per un momento che non possa.
    Angel: Può e lo farebbe
    Spike: Eh?
    Drogyn: Siete qui per Illyria
    Angel: Si
    Drogyn: Entrate
    Spike: Ma come...
    Drodghin: Che cosa ti ho detto neppure un minuto fa!? Non. Chiedere.
    [si allontana]
    Angel: Fa sul serio, non gradisce le domande
    Spike: Ma perché diavolo?
    Angel: Non può mentire
    [...]
    Drogyn: Non avrei mai pensato di vederti qui
    Angel: Potrei dire la stessa cosa
    Spike: Quindi voi due vi conoscete...
    [Drogyn si volta e lo guarda]
    Spike: Era un'affermazione! So già che vi conoscete
    Drogyn: Vi dirò tutto ciò che posso. Gli antichi erano demoni puri. Lottavano come noi respiriamo, senza sosta, i più grandi furono sepolti perché la morte non era la loro fine. Illyria suscitava timore e amore come pochi, giaceva nei meandri più profondi dell'abisso... fino alla sua sparizione un mese fa
    Spike: Ti soffiano una bara da sotto il naso e te ne accorgi dopo un mese, sei proprio uno schifo di guardiano, lo sai? [alza le mani] era un'altra affermazione
    Drogyn: Al tuo amico piace parlare
    Angel: Così tanto che ha ragione a volte... un tempo non era così facile rubarti qualche cosa
    Drogyn: la bara non è stata rubata, è scomparsa... credo che fosse una cosa predestinata, parte del piano di fuga di Illyria e riguardo la mia disattenzione... le mie responsabilità non sono poche.
    Spike: Che io sia dannato.
    Angel: Fin dove arriva?
    Drogyn: Fino alla fine... attraversa tutta la terra
    Angel: Quindi la bara è scomparsa, telestrasportata, ma poi recapitata a noi
    Drogyn: Illyria aveva un grande potere, così grande che dopo milioni di anni dalla sua morte, da qualche parte sulla terra ha ancora seguaci. È stata liberata, l'essenza del demone.
    Spike: Si che è stata liberata! Perché credi che siamo qui? E qual è il colore che preferisci? Qual è la canzone che preferisci? Chi è il portiere del Manchester United? [gli mostra il terzo dito] E quante dita ti mostrando adesso, bello? Vuoi uccidermi? Provaci! Ma non ho tempo per le stronzate
    Drogyn: Il potere di richiamare Illyria giace qui, ci vuole un campione che abbia viaggiato da dove giace a dove appartiene
    Angel: Ne hai due proprio qui
    Drogyn: Ma ora la sua essenza è libera. Se riportate il sargofaco nell'abisso, farà uscire Illyria dalla vostra amica ed entrerà in ogni singola persona che incontrerà tornando. Diverrà l'equivalente mistico di una pandemia. Illyria si anniderà in ogni anima lungo il tragitto per evitare di stare in trappola e centinaia di migliaia di persone... morranno agonizzanti per salverne una
    Angel: No...
    Spike: È pura follia
    Drogyn: Questo è un luogo di pura follia. Preparo l'incantesimo... a voi la scelta
    Angel: al diavolo il mondo!
    [segue Drogyn]
    Drogyn (Alec Newman), Angel/Angelus (David Boreanaz), Spike (James Marsters)
    dal film "Angel" di Serie TV
    Vota la citazione: Commenta
      Scritta da: Daniela M.
      Reid: Non ero mai caduto così in basso... cavolo, ho sempre creduto di essere forte come una roccia, ma dopo che è successo mi è crollato il mondo addosso, non sapevo più chi fossi veramente! Non mi interessava più niente, sentivo solo l'esigenza di scappare da tutti e tutto!
      Ephram: E perché non mi hai detto niente?
      Reid: Ho pensato non fosse il caso di dirtelo!
      Ephram: Perché?
      Reid: Perché è una cosa stupida! Di solito quando si chiede a una persona come sta ti dice bene, ma non è detto che sia la verità... non mi piace far preoccupare gli altri così mi sono abituato a dire sempre che sto bene e a risolvere i problemi per conto mio. Poi un giorno, all'improvviso, mi sono reso conto che ero completamente solo... è stata colpa mia Ephram, mi ci sono messo io in questa situazione, per orgoglio, per stupidità... e un po' anche per paura... forse mi sono sopravvalutato!
      Ephram: Che cosa farai adesso?
      Reid: Ancora non lo so... credo che ricomincerò da capo!
      Reid Bardem (Justin Baldoni), Ephram Brown (Gregory Smith)
      dal film "Everwood" di Serie TV
      Vota la citazione: Commenta
        Scritta da: Ambra
        L'amore è... gentile, l'amore è... l'amore è paziente ed è davvero molto difficile; infatti è probabilmente la cosa più difficile da affrontare... ma qual è lo scopo della vita? Cercare di affrontarla con meno difficoltà possibili o di viverla? E allora si incontra qualcuno, una compagnia. Tutto inizia con una piccola scintilla, è la parte migliore, tutti adorano quella parte e quella persona ci aiuta nei momenti più duri anche quando il lavoro ci fa impazzire, e poi si inizia a discutere su quale film vedere oppure si dimentica un compleanno e si discute su come deve essere piegato un tovagliolo, a cigno? E tu ti arrabbi e lei si arrabbia e all'improvviso sembra così facile scappare, andare via; è strano, l'universo invia sempre dei segnali se si commette un errore, un pianoforte ci cade in testa o un cavallo scappa via e ritarda un intero matrimonio... quello che l'universo tenta di dire è che la possibilità di incontrare la persona che rivoluziona la tua vita è una su un milione e per niente al mondo devi lasciarla andare, non devi.
        dal film "Wildfire" di Rachel Talalay
        Vota la citazione: Commenta