Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi tratte dai Film Sentimentali - migliori


Scritta da: Silvana Stremiz
Ti sei rivelato esattamente per come ti immaginavo. Io non ho mai finto di essere qualcun altro, sono sempre stata me stessa: ed è me che hanno umiliato davanti a tutti. Senti, non sono venuta qui per litigare con te, ok? Ma solo per dirti che so cosa si prova quando hai paura di mostrare chi sei veramente. Anch'io ero così ma sono cambiata. E adesso me ne infischio di quello che la gente dice di me, perché ora credo in me stessa e so che i problemi si risolveranno. Ma anche se non ho una famiglia, nè un lavoro e neppure i soldi per l'università... sei tu quello che sta peggio. Io so che il ragazzo che mi ha mandato quelle e-mail è da qualche parte dentro di te. Ma non posso stare ad aspettarlo. Perché aspettare te è come aspettare la pioggia durante la siccità: inutile e deludente.
Sam Montgomery (Hilary Duff)
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Myriam Anna Genduso
    All'età di 5 anni ci chiedevano che cosa volevamo fare da grandi, e noi rispondevamo cose tipo: astronauta, presidente o, nel mio caso, principessa.
    Quando ce lo richiedevano a 10 anni noi rispondevamo: rockstar, cowboy o, nel mio caso, medaglia d'oro olimpica.
    Ma ora siamo cresciuti. Ci chiedono una risposta seria, quindi noi rispondiamo "e chi cavolo lo sa?".
    Questo non è il momento di prendere decisioni definitive. Adesso è il momento di sbagliare, di prendere il treno sbagliato e arrivare chissà dove. Di innamorarsi, spesso. Di prendere filosofia perché nessuno farà mai carriera con filosofia. Di cambiare idea, poi ricambiarla perché niente è immutabile. Perciò fate più sbagli che potete, cosi quando ci chiederanno che cosa vogliamo fare, non tireremo più ad indovinare. Lo sapremo.
    Vota la citazione: Commenta
      Di una cosa sono sicuro. Non potrà amarla come l'amavo io, non potrà adorarla in quel modo, non saprà accorgersi di tutti i suoi dolci movimenti, di quei piccoli segni del suo viso. Era come se solo a lui fosse concesso vedere, conoscere il vero sapore dei suoi baci, il reale colore dei suoi occhi, quel dolce svegliarsi, aprirli, quello sbattere di ciglia, le sue espressioni. Nessun uomo mai potrà vedere ciò che ho visto io. Lui meno di tutti. Lui reale, crudo, materiale. Lo disegnò così, incapace di amarla, desideroso solo del suo corpo, incapace di vederla veramente, di capirla, di rispettarla. Lui non si sarebbe divertito a quei dolci capricci. Lui non avrebbe amato anche la sua piccola mano, le sue unghie mangiate, i suoi piedi leggermente cicciotti, quel piccolo neo nascosto, non poi così tanto. Forse lo avrebbe visto si, che terribile sofferenza, ma non sarebbe mai stato capace di amarlo. Non così tanto come aveva fatto lui, allora scoprendolo per primo, oggi semplicemente ricordandolo. La tristezza si impadronì dei suoi occhi.
      Vota la citazione: Commenta