Citazioni dei Film di Francesco Vicario


Scritta da: Poetessa innamorata
[Marco torna a casa la sera dopo che Eva l'ha cercato tutto il giorno senza avere sue notizie, lei gli va incontro]
- Eva: Marco! Ma dove sei stato tutto il giorno? Mi hai fatto morire di paura!
- Marco: No, non ti preoccupare amore. Ti amo! Ti amo! [Marco la bacia].
- Eva: Cosa?
- Marco: Ti amo da morire!
[Si nascondono]
- Eva: Tutto a posto niente! Dove sei stato tutto il giorno? Dimmelo!
- Marco: Ho camminato e ti ho pensato un sacco.
- Eva: Davvero?
- Marco: Sono anche rimasto bloccato in un ascensore. Ti ho anche comprato una cosa.
- Eva: Cosa? [Marco prende una scatolina e gliela porge] Cos'è?
- Marco: Aprilo! Dentro ci troverai tutto quello che ho fatto oggi! [Eva apre la scatola, c'è una collana con un ciondolo a forma di cuore]. È il mio per te, lo vuoi?
[Eva sorride e lo bacia]
Marco Cesaroni (Matteo Branciamore), Eva Cudicini (Alessandra Mastronardi)
dal film "I Cesaroni 2" di Francesco Vicario
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Poetessa innamorata
    - Eva: A che pensi?
    - Marco: A quanto sono stato stupido.
    - Eva: Ma davvero non te n'eri accorto... che ero innamorata di te?
    - Marco: Non lo so, oddio, qualche dubbio ce l'ho avuto, poi se penso al tuo sorriso sul traghetto effettivamente... Poi però sei sparita!
    - Eva: Per forza, sei inciampato sulle labbra di Rachele!
    - Marco: Forse ti stavo cercando talmente tanto che non riuscivo più a capire il punto da cui ero partito.
    - Eva: Perché cercando? Scusa da quando... Insomma, da quand'è che ti piacevo?
    - Marco: Dal matrimonio dei nostri genitori, tu ridevi di felicità e avevi le gote rosse, metà di trucco, metà d'imbarazzo, e quando hai visto. Che ti stavo guardando, sei diventata seria in un attimo. Ed io ho sentito come una cosa qua, come se avessi bevuto un bicchiere di aceto, e lì ho capito che volevo stare con te! E tu invece? Quando l'hai capito?
    - Eva: Boh, non lo so! Non mi ricordo, beh non era importante evidentemente.
    - Marco: E dai!
    - Eva: Va bene. Forse al concorso, ti ricordi?
    - Marco: Certo che mi ricordo!
    - Eva: Io stavo dietro il vetro della radio e ti ascoltavo da lì e per un attimo ho sperato che la stessi cantando per me.
    - Marco: Eva, ma io stavo cantando per te!
    - Eva: Davvero?
    - Marco: Te lo giuro!
    [Si baciano]
    Marco Cesaroni (Matteo Branciamore), Eva Cudicini (Alessandra Mastronardi)
    dal film "I Cesaroni 2" di Francesco Vicario
    Vota la citazione: Commenta
      Scritta da: Poetessa innamorata
      - Marco: Niente...
      - Walter: Simona?
      - Marco: Sì, secondo me sta esagerando... Walter era solo una canzone! Io non capisco perché le donne siano tante attaccate alle parole.
      - Walter: Beh insomma, è comprensibile se si tratta di parole d'amore, soprattutto se non sono rivolte a loro.
      - Marco: Walter la canzone era per il bambino, lo stesso che tu hai accudito per primo quando Eva è venuta a vivere in magazzino e che noi tutti abbiamo adottato fin dall'inizio!
      - Walter: Sì... per il bambino che noi tutti abbiamo adottato!
      - Marco: Sì...
      - Walter: A Marco, io ti conosco da quando sei nato e lo capisco meglio di te se stai dicendo una cavolata... quindi rispondi sinceramente a.
      - Questa Domanda: Perché quando Simona ti ha chiesto dove eri finito tu non hai avuto il coraggio di dirle che sei rimasto tutta la giornata. Con Eva all'ospedale?
      - Marco: V-v-vabbè... che c'entra? Perché Simona è gelosa di Eva e anche per colpa tua... ecco perché!
      - Walter: Sì certo, io ho detto a Simona che tu e Eva avete avuto una storia, ma pensavo che glielo avessi detto tu e il fatto che tu non le.
      [Abbia detto questa cosa non fa altro che dimostrare la mia teoria!]
      - Marco: E cioè?
      - Walter: Marco tu ci sei ricascato.
      - Marco: Ma che...
      - Walter: Ce l'ho chiaro io, ce l'ha chiaro anche Simona, solo tu non ce lo hai chiaro e speriamo anche Eva perché se fosse così succederebbe. Un gran casino!
      - Marco: Walter la tua è una teoria del cavolo! Va bene? La canzone non era per lei.
      - Walter: Sì, la canzone era per il bambino. Senti tu puoi continuartelo a dire tutte le volte che vuoi fino a quando non ti sembrerà vero, ma. Quello che sembra vero in realtà a volte non è vero!
      Walter Masetti (Ludovico Fremont), Marco Cesaroni (Matteo Branciamore)
      dal film "I Cesaroni 3" di Francesco Vicario
      Vota la citazione: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di