Questo sito contribuisce alla audience di

Citazioni tratte da Film Drammatici


Scritta da: Christiana Davanzo
Con il tempo alla fine tutti riusciamo a vedere ciò che avevamo davanti e capiamo che non importa quanto tempo ci sia voluto... valeva la pena aspettare.
Ma per alcuni quel momento non arriva mai e invece di guarire le vecchie ferite, l'attesa ne apre soltanto di nuove una volta dopo l'altra.
Gossip Girl (Kristen Bell)
dal film "Gossip Girl" di Serie TV
Vota la citazione: Commenta
    - Lucilla: I ricchi matroni pagano bene, per passare la notte con i loro campioni preferiti.
    - Massimo: Sapevo che tuo fratello avrebbe mandato dei sicari, ma non credevo che avrebbe inviato il migliore.
    - Lucilla: Massimo lui non sa che sono qui.
    - Massimo: Mia moglie e mio figlio sono stati bruciati e crocifissi da vivi.
    - Lucilla: Non ne sapevo niente.
    - Massimo: Non mentirmi.
    - Lucilla: Io ho pianto per loro.
    - Massimo: Come hai pianto per tuo padre, come hai pianto per tuo padre.
    - Lucilla: Ho vissuto in una prigione di paura da quel giorno, non poter piangere tuo padre, per timore di tuo fratello, vivere nel terrore ogni momento di ogni giorno, perché tuo figlio è l'erede al trono. Sì, ho pianto.
    - Massimo: Mio figlio era innocente.
    - Lucilla: Come lo è il mio, dovrà morire anche mio figlio, perché tu possa fidarti di me.
    - Massimo: Cosa ti importa se mi fido di te o no.
    - Lucilla: Gli dei ti hanno risparmiato non lo capisci, oggi ho visto uno schiavo diventare più potente dell'imperatore di Roma.
    - Massimo: Gli dei mi hanno risparmiato, io sono alla loro mercé, il loro unico potere è divertire il popolo.
    - Lucilla: Quello è il potere, il popolo è Roma, finché Commodo lo controlla, controlla ogni cosa. Ascoltami, mio fratello a dei nemici, in prima luogo nel senato, ma poiché il popolo lo segue, nessuno ha osato levarsi contro di lui, prima di te.
    - Massimo: Gli si oppongono senza fare niente.
    - Lucilla: Ci sono politici che hanno dedicato la loro vita a Roma, un uomo più di tutti, se riesco a convincerlo, tu lo incontrerai.
    - Massimo: Non riesci a capire, io potrei morire qui stanotte o nell'arena domani mattina, sono uno schiavo che cosa credi che possa mai fare.
    [Lucilla: quest'uomo vuole quello che vuoi tu]
    - Massimo: Allora che uccida lui Commodo.
    [Lucilla: conoscevo un uomo una volta, un uomo nobile, un uomo di sani principi, che amava mio padre e che mio padre amava, quell'uomo servì bene Roma;]
    - Massimo: Quell'uomo non c'è più, tuo fratello ha fatto bene il suo dovere.
    - Lucilla: Lasciati aiutare da me.
    - Massimo: Si tu puoi aiutarmi, dimentica di avermi conosciuto, e non tornare mai più qui. Guardia questa donna ha finito con me.
    Massimo Decimo Meridio - Maximus (Russell Crowe), Lucilla (Connie Nielsen)
    Vota la citazione: Commenta