Questo sito contribuisce alla audience di

Raccolta di Commedie - migliori


Scritta da: Roberta Rossi
Grey: Lee venga vicino a me... è uscita con qualche ragazzo ultimamente?
Lee: si
Grey: e mi dica con chi è uscita?
Lee: ehm Peter...
Grey: Peter... avete fatto sesso? No...
Lee: non lo soooo
Grey: è timida? Io sono timido
Lee: lei non è timido, lei è un avvocato
Grey: io sono timido, cerco di superare la mia timidezza, in modo da portare a termine le cose
Lee: io non penso che lei sia timido
Grey: Lee, sarò molto franco con lei, ora io so di essere il suo datore di lavoro, e che, abbiamo un rapporto prestabilito... mah, voglio che lei si sentisse libera,, di poter discutere i suoi problemi... con me! Cos'è quella storia della scatola del cucito e i cerotti?
Lee: ehmm mi sento timida ( insieme lo dicono)
Grey: vuole una cioccolata calda?
Lee: d'accordo
Grey: perché si fa quei tagli Lee?
Lee: non lo so
Grey: forse perché a volte il dolore interiore deve venire in superficie, e quando vede le prove del dolore interiore, sa di essere finalmente viva, poi vedere guarire le ferite... è consolante vero?
Lee: ah penso che possiamo dire così
Grey: le dirò una cosa importante Lee, è pronta ad ascoltarmi? Mi sta ascoltando! Lei non si farà mai più tutti quei tagli, ora basta, ha capito? Sono stato perfettamente chiaro, ha finito con quelle cose, quello è il passato!
Lee: si
Grey: mai più...
Lee: d'accordo
Grey: bene, sa cosa voglio che faccia ora? Voglio che oggi esca prima dal lavoro, lei è una ragazza grande una donna adulta, sua madre non deve venire tutti i giorni a prenderla, voglio che faccia una bella passeggiata, è un ordine, da sola a l'aria fresca, perché ha tanto bisogno di sollievo, perché non farà mai più quelle cose vero?
Lee: no signore
Grey: bene.
E. Edward Grey (James Spader), Lee Holloway (Maggie Gillenhaal)
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    Goditi potere e bellezza della gioventù, non ci pensare: il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite ma credimi, tra 20 anni guarderai quelle tue vecchie foto in un modo che non puoi immaginare adesso; quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi. Non eri per niente grasso come ti sembrava. Non preoccuparti del futuro, oppure preoccupati, ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica. I veri problemi della vita sono quelli che non ti erano neanche passati per la mente, di quelli che ti colgono di sorpresa, alle 4 di un pigro martedì pomeriggio. Fa una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta! Non essere crudele con il cuore degli altri, non tollerare la gente che è crudele col tuo. Lavati i denti. Non perdere tempo con l'invidia, a volte sei in testa, a volte resti indietro; la corsa è lunga e alla fine è solo con te stesso. Ricordati i complimenti che ricevi, scordati gli insulti. Se ci riesci veramente, dimmi come si fa. Conserva tutte le vecchie lettere d'amore, butta i vecchi estratti conto. Rilassati. Non sentirti in colpa se non sai cosa fare della tua vita: le persone più interessanti che conosco a 22 anni non sapevano che fare della loro vita, i quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno. Prendi molto calcio. Sii gentile con le tue ginocchia, quando saranno partite ti mancheranno. Forse ti sposerai o forse no, forse avrai figli o forse no; forse divorzierai a 40 annni, forse ballerai con lei al cinquantacinquesimo anniversario di matrimonio; comunque vada, non congratularti troppo con te stesso, ma non rimproverarti neanche. Le tue scelte sono scommesse, come quelle di chiunque altro. Goditi il tuo corpo, usalo in tutti i modi che puoi, senza paura e senza temere quello che pensa la gente! È il più grande strumento che potrai mai avere. Balla, anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno. Leggi le istruzioni anche se poi non le seguirai. Non leggere le riviste di bellezza, ti faranno solo sentre orrendo. Cerca di conoscere i tuoi genitori, non puoi sapere quando se ne andranno per sempre. Tratta bene i tuoi fratelli, sono il miglior legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro. Renditi conto che gli amici vanno e vengono, ma alcuni - i più preziosi - rimarranno. Datti da fare per colmare le distanze geografiche e di stili di vita, perché più diventi vecchio, più avrai bisogno delle persone che conoscevi da giovane. Vivi a New York per un po', ma lasciala, prima che ti indurisca. Vivi in California per un po', ma lasciala, prima che ti rammollisca. Non fare pasticci con i tuoi capelli, se no quando avrai 40 anni sembreranno di un ottantacinquenne. Sii cauto nell'accettare consigli, ma sii paziente con chi li dispensa. I consigli sono una forma di nostaglia: dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio, ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte e riciclarlo per più di quello che vale. Ma accetta il consiglio, per questa volta.
    Alla fine del film i titoli di coda sono accompagnati dalla voce originale di Denny De Vito che su u
    Vota la citazione: Commenta