Scritta da: Grinch
- Pallina: "Step, ti posso chiedere una cosa?"
- Step: "Tutto quello che vuoi."
- Pallina: "Abbracciami."
[Step le si avvicina timoroso, allarga le braccia e l'accoglie fra le sue. Pensa al suo amico, a quanto ne era innamorata. ]
- Pallina: "Stringimi forte, piú forte. Come faceva lui. Sai mi diceva sempre... Cosí non mi scappi piú. Resterai sempre con me."
[Pallina appoggia la testa sulla sua spalla]
Pallina: "E invece se n'é andato lui."
[Comincia a piangere]
- Pallina: "Me lo ricordi da morire, Step. Lui ti adorava. Diceva che solo tu lo capivi, che eravate uguali, voi due."
[Step guarda lontano. La porta é leggeremente sfuocata. La stringe forte, piú forte]
- Step: "Non é vero, Pallina. Lui era molto meglio di me."
- Pallina: "Si, é vero"
[Sorride titando su col naso].
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Andrea Manfrè
    Pallina: "Cavoli, ti devo raccontare mille cose. Oh, m'avessi scritto due righe, una telefonata, una cartolina. Ma almeno il numero mio te lo ricordi?"
    Step: "È lì che cercavo sempre Pollo"
    Pallina: "Ciao Andrea. Che, ci fai entrare?"
    Andrea: "Certo Pallina, stai sola con il tuo amico?"
    Pallina: "Sì, ma sai chi è lui? Dai, è Step, ti ricordi, ti ho raccontato..."
    Andrea: "Come no... Cazzo, ma sono vere tutte le cose che ho sentito su di te?"
    Step: "Riduci al sessanta per cento e qualcosa di buono c'è."
    Pallina: "E modesto... Grazie Andrea".
    Step: "Certo che sono proprio cambiati i tempi..."
    Pallina: "Perché?"
    Step: "Ma è così che li prendono i buttafuori adesso?"
    Pallina: "Ma guarda, Step, che quello è uno preciso."
    Step: "Sì, preciso. Che vuol dire preciso? Ai bei tempi, prima di stare su una porta ti facevano vedere i sorci verdi per capire se te la cavavi o no. Sai che una volta al Green Time mi hanno detto di consegnare i soldi in una stanza in fondo... Sono entrato e mi sono piombati addosso in tre... Insomma, col cavolo che mi hanno preso i soldi. Mi sono tolto la cinghia al volo e pum! In faccia a tutti e tre. A uno l'ho preso con la fibbia e gli ho spaccato uno zigomo. Gli altri due poca roba. Ma certe sganassate in faccia. E da quel giorno ho fatto quattro mesi filati sulla porta del Green Time. 100 a sera. Era un sogno e rimorchiavi che era una meraviglia."
    Pallina: "Pollo aveva un segno sulla faccia sotto lo zigomo sinistro. Mi ha detto che era stata una cinghiata."
    Step: "Forse sarà stato il padre."
    Pallina: "Bugiardo. Non sei cambiato."
    Vota la citazione: Commenta
      Scritta da: Andrea Manfrè
      Ciao mitico! Ma come stai? Oh, che piacere assurdo sentire la tua voce, anche se solo in segreteria. Non sai quanto mi manchi... Da morire. Roma è vuota senza di te. Ma mi hai riconosciuto, vero? Sono Pallina. Certo ormai la mia voce è un po' più da donna. Allora, ti devo raccontare una marea di cose. Da dove cominciamo? Vediamo un po'... Tanto me la posso prendere comoda, i miei stanno fuori, telefono da casa e spendo che è una meraviglia visto che mi hanno pure fatto arrabbiare. Così li punisco un po', va...
      Vota la citazione: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di