Scritta da: Enzo Siesto
[parlando dei ruoli che Felice e gli altri dovranno impersonare nella farsa messa su dal principino]
Principino: E non sò un vostro amico, ecco ad esempio il signore (indicando Felice) potrebbe fare mio zio, il marchese di Casador.
Felice (rivolgendosi a Pasquale): Hai sentito io sò Cassarola!
Pasquale: Eh ed io so Favetti.
Felice: Eh Favetti e Cassarola...
[alla fine della discussione rimane la figlia di Pasquale senza un ruolo]
Figlia: Papà ed io non faccio niente?
Pasquale: Principino io c'ho una figlia non la posso mica lasciare a casa?
Felice: Allora adesso il ruolo glielo trovo io. Vediamo, abbiamo detto il marchese, la contessa, il principe,... ehhhh la regina!
Pasquale: Non scherzare Felice.
Felice Sciosciammocca (Totò), Pasquale (Enzo Turco)
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Enzo Siesto
    [parlando con il principino]
    Pasquale: Ah principino ma come dobbiamo venire?
    Felice: Ah a piedi no perché non ce la facciamo.
    Pasquale: Dicevo come dobbiamo venire vestiti?
    Principino: I vostri abiti delle feste andranno benissimo
    Felice (toccandosi gli abiti): Principino, Pasqua, Capodanno e Ferragosto
    Felice Sciosciammocca (Totò), Pasquale (Enzo Turco)
    Vota la citazione: Commenta
      Scritta da: Enzo Siesto
      [mentre litigavano]
      Pasquale: Quante volte ti ho detto che quando ci sono io non dovete litigare?
      Moglie: E certo, quando c'è l'uomo lasciate parlare l'uomo.
      Felice: Ma perché Pasquale è uomo?
      Pasquale: Perché non sò uomo io?
      Felice: No dicevo perché Pasquale è uomo da litigare?
      Felice Sciosciammocca (Totò), Pasquale (Enzo Turco)
      Vota la citazione: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di