Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Tania Memoli

Commerciante, nato venerdì 31 luglio 1970
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Tania Memoli
Perverso? E dove sarebbe il perverso? Siamo ancora a giudicare diverso tutto ciò che non si capisce tutto ciò che esula dalle vostre normalità.
Ma davvero io resto basita da tanta mediocrità che ancora incontro ed è vero che non la cultura fa l'uomo intelligente, ma la sua mente aperta e capace di vedere aldilà dei propri schemi dovuti ad una morale inculcata o elaborata in maniera anomala.
Ritengo che nessuno debba permettersi di giudicare un appartenenza d'anima come un abominio, perché te lo dico chiaramente che il perverso è colui che manda messaggi erotici a sfondo esplicitamente sessuale e non d'amore verso una persona che abbia palesato il fatto di essere impegnata e a tale individuo andrebbe tatuato perverso sulla faccia.
Composto domenica 1 maggio 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Tania Memoli
    Chi mi conosce sa e chi non mi conosce imparerà. Non sono una che rincorre i like e non uso il fb per fatti strettamente personali, anzi è un modo per condividere qualche pensiero più o meno leggero, ma questa sera dopo vari fatti avvenuti visti e sentiti, non riesco a starmene buona e le mani più che la voce questa sera urlano un dolore, un disagio, una sofferenza, una rabbia.
    Ma possibile che questi bambini debbano essere loro ad urlare il proprio dolore e che debbano denunciare l'abominio di questi mostri a casa, in chiesa, a scuola.
    Non c'è posto più sicuro.
    Alziamo questi occhi da sopra questi cellulari, guardiamoli in faccia.
    Lavoriamo giornate intere senza sosta per potergli dare il meglio e il loro meglio se lo mangiano questi mostri. Ma dove siamo finiti? Non riesco ad accettare. Possibile che un essere tanto delicato debba salvarsi da solo? Possibile che non riusciamo più a vederli e sentirli?
    Sono così bravi questi bimbi silenziosi perché sono davanti ad un gioco e non ci danno noia con le loro mille domande, ma è proprio allora che dobbiamo spaventarci, correre di là, mollare tutto. Guardiamoli addosso. Tocchiamoli, sentiamoli, annusiamoli.
    Non ho soluzioni né tantomeno credo di pensare e dire cose diverse da molti altri genitori ma io questa sera ho bisogno di urlare questo dolore questa crudeltà e di unire la mia voce alla loro e dire basta al silenzio. Nessuna colpa, l'unica è di quegli esseri che tolgono l'infanzia a questi bimbi. Perdonate lo sfogo. Ma i social servono anche a a questo.
    Composto giovedì 5 maggio 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Tania Memoli
      Ma quelli che inviano messaggi in privato salutando mattina, mezzogiorno e sera e poi non mettono un mi piace ad un post nemmeno per sbaglio, non sono mai presenza sul profilo, non salutano mai e sono eterni fantasmi, lo fanno perché si nascondono dalla mogliettina, dall'amante o per non far vedere che sono dei morti di figa? Se ti brucia la coda, allora sto parlando di te.
      Composto lunedì 16 maggio 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Tania Memoli
        L'avrò detto in milioni di modi, lo avrò fatto capire in altrettante occasioni, ma è bene ribadirlo per chi non ha collegato il cervello (sempre che lo abbia). Il fatto che sia donna e posti o scriva erotico, non dà diritto a credere che io stia qua a cercare di sedurre, stuzzicare o solleticare gli amenicoli di qualcuno. Ho sicuramente una mente aperta ma le gambe sono ben chiuse.
        Composto giovedì 21 aprile 2016
        Vota il post: Commenta