Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
Sono un po' sconcertata dal tutte queste buon anime per bene che cercano l'amore vero, sentimenti profondi... quelle buone anime che poi in fondo ci provano un po con chiunque, con tutti, senza far tanto caso al "chi". Perennemente in cerca dell'amore vero dicono, ma in realtà si comportano e ansimano da disperati... e la prima persona che trovano che ci sta, che ci casca e che dice si guarda strano è la donna o l'uomo che hanno sempre cercato. Che culo! Guarda te che grandissima botta di culo. Come vi invidio quando aspirate alle stelle e poi da persone "umili" (a presa di culo) vi accontentare anche delle lucine guaste dell'albero di Natale.
Composto mercoledì 14 settembre 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Forse non si è capito, ma io sono fiera anche del mio essere in alcuni casi "poco educato, carino e fine"! Perché la mia pazienza per quei cervelli "limitati" è terminata. Perché la tolleranza verso gesti e azioni gratuite, volute e calcolate è finita. Perché la finezza la metto dove trovo rispetto. Di educazione ne ho da vendere, ma a chi non ne fa uso nemmeno la regalo. Sono carina per pochi eletti e scomodissima per il "mucchio" perché io amo i "veri" imperfetti e non i "finti" perfetti.
    Composto mercoledì 14 settembre 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Dio come è difficile amare. È come entrare in un campo di battaglia, in pieno bombardamento. In quel campo niente è semplice... mille modi diversi di vedere l'amore, di darsi e di viverlo. I dubbi e le paure di uno possono essere le certezze e le conferme dell'altro e viceversa. Niente è come sembra... ti trovi là... in mezzo al tutto e al niente contemporaneamente, con quel senso di impotenza e quelle "carte giuste" tra le dita che si alternano in modo disumano. Non esiste esercitazione né campi di addestramento per determinate battaglie. Esisti tu, l'altro e la volontà di sfidare l'impossibile per vincere. Ti trovi a sparare contro "angoli" che feriscono, per renderli morbidi e più combacianti con i tuoi. Ti scopri "cecchino" quando percorri i tuoi passi puntando un punto certo e nel momento in cui stai per sferrare il colpo ti tremano le mani, ti crolla la terra sotto i piedi e scopri cosa sia la paura. Quella paura che chi perisce sul campo dopo avere a lungo lottato conosce bene. Tu sai cosa voglia dire, sai il male che fa e soprattutto conosci quel sapore di "sangue" che si mescola con la tua saliva e i tuoi respiri. Non a tutti è concesso il privilegio di oltrepassare la linea di frontiera, trovarsi al sicuro, abbracciarsi e seppur feriti, guardarsi e dirsi: "abbiamo vinto"!
      Composto mercoledì 14 settembre 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Dopo avercela avuta con te, ce l'ho avuta a morte con me stessa! Dio, come mi detestavo! Anche per averti dato solo una possibilità. Per aver creduto alla tua "maschera", al tuo copione e per aver fatto con il mio sentimento di un "piccolo" uomo un "grande" uomo. Oggi sorrido, sai!? Sorrido ripensando a quanto sciocca sia a volte una persona innamorata! A quanto male sia disposta a subire da chi ama. Oggi, guardandoti continuare a recitare il tuo medesimo copione, indossare la stessa maschera, io sorrido perché tu non sei più niente e mentre io mi sono ripresa la mia serenità tu continui a recitare la tua "parte" in una vita fatta di bugie, in una vita dove le più grandi bugie le hai recitate proprio a te stesso.
        Composto lunedì 12 settembre 2016
        Vota il post: Commenta