Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
C'è ormai poco della persona che ero un tempo... detto così potrebbe sembrare che io oggi non sono niente e non ho più niente. In realtà è proprio l'opposto. Ho lasciato la mia "troppa ingenuità" nel passato portandone con me la giusta quantità che mi permette di non essere "maligna", ma nemmeno stupida. Ho perso quella sensazione di "fallimento" che spesso mi portavo addosso grazie a coloro che mi facevano sentire sbagliata e oggi tengo stretta la convinzione che non tutti o tutto ciò che "perdi" è una sconfitta. Ho smesso di credere che essere sinceri equivalga a ricevere altrettanto, ma ho imparato che essere sincero è qualcosa che appartiene a me, per me stessa e non devo aspettarmi nulla di sicuro e certo da chi ho di fronte. Malgrado questo resto la bambina e la donna di sempre... quella che ha rinforzato le sue basi fatte di valori e ha costruito su di esse una delle "donne" più complete che puoi avere la fortuna (o sfortuna) d'incontrare.
Silvia Nelli
Composto mercoledì 21 dicembre 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Quando recitate il "medesimo" copione per conquistare la "vittima" successiva se volete fare gli splendidi evitate di dipingere le precedenti "vittime" come pazze e voi come santi. Evitate di pronunciare frasi del tipo: "tu neanche te lo immagini chi è quella"! Perché la verità è che la vittima di turno è chi siete voi che nemmeno immagina.
    Silvia Nelli
    Composto domenica 18 dicembre 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Potevamo urlarla insieme quella voglia di vita e di libertà. Potevamo essere "unici" in un mondo di amori tutti uguali. Potevamo essere diversi forse, ma perfetti insieme. Ti avrei insegnato quanto vale un'emozione e un sentimento. Ti avrei fatto vedere la bellezza di due occhi che si chiudono mentre due labbra si avvicinano. Ti avrei insegnato la poesia che può nascondersi dietro tutto ciò che tu hai sempre vissuto in modo superficiale. Mentre facevo tutto questo, tu mi avresti insegnato quanto sia possibile sentirci "invincibili" respirando libertà e vento. Mi avresti insegnato a non piangere più per cose stupide, ma ad essere abbastanza egoista e bastarda da fregarmene. Potevo portare alla luce la tua dolcezza e tu avresti dato più polso alla mia forza. Mi avresti insegnato che dietro i peggiori modi può nascondersi un mondo meraviglioso. Un mondo che hai scelto di lasciar morire per orgoglio ed egoismo e io per non morire insieme a te ho scelto di andarmene via... lontano e per sempre.
      Silvia Nelli
      Composto domenica 18 dicembre 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Potevamo urlarla insieme quella voglia di vita e di libertà. Potevamo essere "unici" in un mondo di amori tutti uguali. Potevamo essere diversi forse, ma perfetti insieme. Ti avrei insegnato quanto vale un'emozione e un sentimento. Ti avrei fatto vedere la bellezza di due occhi che si chiudono mentre due labbra si avvicinano. Ti avrei insegnato la poesia che può nascondersi dietro tutto ciò che tu hai sempre vissuto in modo superficiale. Mentre facevo tutto questo, tu mi avresti insegnato quanto sia possibile sentirci "invincibili" respirando libertà e vento. Mi avresti insegnato a non piangere più per cose stupide, ma ad essere abbastanza egoista e bastarda da fregarmene. Potevo portare alla luce la tua dolcezza e tu avresti dato più polso alla mia forza. Mi avresti insegnato che dietro i peggiori modi può nascondersi un mondo meraviglioso. Un mondo che hai scelto di lasciar morire per orgoglio ed egoismo e io per non morire insieme a te ho scelto di andarmene via... lontano e per sempre.
        Silvia Nelli
        Composto domenica 18 dicembre 2016
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Non mi hanno regalato la serenità, me la sono conquistata. L'ho fatto strada facendo, passo dopo passo e lezione dopo lezione. Ho imparato il valore di un abbraccio quando ne ho chiesto uno e mi è stato negato. Ho capito cosa fosse l'umiltà quando sbagliando sentivo io per prima la necessità di chiedere scusa, ma ho visto quanto costi agli altri dare lo stesso nei miei confronti. Ho capito che ci possiamo rialzare sempre quando mi sono aggrappata a mani invisibili, mani che erano grandi, forti e sicure solo agli occhi miei. Questo perché tutti sappiano che la serenità dipende da noi, perché la vita insegna molto di più quando colpisce di quando ti accarezza.
          Silvia Nelli
          Composto venerdì 16 dicembre 2016
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di