Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
Ho pianto molto quando mi hanno detto che non ero corretta, non ero adeguata o non all'altezza. Ho sofferto tanto nel vedere che fin quando servivo ero al primo posto, ma poi... ero solo il niente, qualcosa che era là in quell'angolo. Oggi sorrido serena a coloro che pensano che io sia "sbagliata" perché anche per me il loro "giusto" è "sbaglio". Sorrido senza provare più inadeguatezza, perché so che vicino a loro io non devo restare... sono diversa dentro. Sorrido davanti a chi mi fa la morale per la mia "correttezza" pensando che per questi "elementi" di "corretto" c'è solo ciò che conviene loro.
Silvia Nelli
Composto martedì 3 gennaio 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Quanta ipocrisia vedo. Vedo persone chiamarsi "fratello" o "sorella", ma poi si sparlano alle spalle. Si sostengono facendo gli indivisibili, ma è solo apparenza perché il loro è solo un "bisogno". È solo una fottutissima paura di restare soli e affogare nella solitudine. Pensano di conoscere il mondo, ma in realtà non hanno la conoscenza nemmeno di se stessi. Dichiarano di avere "carattere" e "personalità", ma in verità quello che hanno è solo un accumulo di egoismo e finta comprensione verso il prossimo. Malati di protagonismo che va a mascherare una mente ottusa e priva di intelligenza. Non serve spargere miele laddove nel profondo regna un animo cattivo che guarda solo al proprio "io"!
    Silvia Nelli
    Composto lunedì 2 gennaio 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Buon Natale a me, a voi... buon Natale anche a te che non fai più parte dei giorni miei, ma ovunque tu sia buon Natale... auguri alle amicizie ritrovate, quelle che avevo perso per strada per colpa di altri. Perché in genere io sono una persona che accetta le diversità e ci va d'accordo... le uniche cose con cui non vado d'accordo sono la menzogna, i tradimenti e la falsità. Auguri a chi mi ha abbandonato nei momenti peggiori, pensando di pulirsi la coscienza facendo finta di non sapere, non capire e non vedere. Auguri anche a chi invece si è stretto attorno a me nel momento peggiore e assieme a me ha cercato una soluzione e se non poteva trovarla mi ha comunque tenuto la mano. Buon Natale a chi in me ci ha creduto, a chi ha capito chi ero e ha saputo guardare oltre. Buon Natale agli egoisti che anche per questo Natale vedranno solo la "propria luce" non capendo che guardando anche le altre avrebbero davanti un mondo migliore. Buon Natale a quelli che sono sfigati dalla nascita, quelli a cui non ne va mai una per il verso giusto, ma con dignità continuano a camminare in nome dell'amore e del rispetto. Buon Natale a chi si è perso per chissà quale viaggio e nemmeno per il santo Natale è riuscito a ritrovare la strada di casa. Buon Natale a chi è solo, a chi non ha nessuno con cui condividerlo. Auguri a tutti... ai buoni e ai cattivi... alle vere famiglie e a quelle finte. Auguri ai bambini di tutto il mondo. Buon Natale ai nostri angeli, a quei posti vuoti a tavola, a quelle ferite dell'anima che faticano a guarire.
      Silvia Nelli
      Composto sabato 24 dicembre 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Che sia un anno fatto di uomini migliori. Uomini che conoscono dignità e orgoglio, ma sanno cosa sia l'umiltà di chiedere scusa. Che sia un anno che vede nascere un mondo nuovo. Un mondo fatto di valori e sentimenti che tornano a farsi sentire in modo prepotente. Vorrei giorni pieni di sole per chi ha camminato troppo a lungo sotto la pioggia battente. Vorrei cuori che tornano a battere forte grazie ad emozioni e sentimenti e non per rabbia e rancore Vorrei sguardi che si perdono l'uno dentro l'altro, sguardi che non hanno bisogno di essere accompagnati da parole. Vorrei che il silenzio regnasse rassegnato dove l'amore urla sovrano.
        Silvia Nelli
        Composto domenica 25 dicembre 2016
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Cosa dire di questo anno... potrei dire che l'unica cosa che non sono mancati sono insegnamenti, prove difficili e cadute. Poche gioie e troppe lacrime. Aspettarmi un anno migliore forse è troppo, dato che ogni volta che me lo sono augurato ne è giunto uno peggiore. Quindi mi limiterò a poche cose: saluto coloro che hanno fatto parte di questo anno ed hanno scelto o fatto in modo di non proseguire oltre accanto a me. Saluto le difficoltà superate, problemi di salute scongiurati e porte chiuse in faccia. Lascio un abbraccio a tutte le persone che in modo opportunista si sono fermate per un po nella mia vita, facendo uso "improprio" di ciò che era di mia proprietà... come la mia serenità, il mio tempo e la mia buona fede. Restituisco al mittente le ragioni delle mie lacrime, aggiungo ad esse un piccolo biglietto con su scritto: "grazie di tutto, ma quel dolore si è spento. Buon anno anche a te"! Riscopro la voglia di riprendermi tutto ciò che mi è stato negato, tolto e rubato con la menzogna. Adesso... non mi resta che fare qualche passo indietro... non per guardare al passato, ma per prendere una buona rincorsa e sfrecciare verso il 2017!
          Silvia Nelli
          Composto venerdì 23 dicembre 2016
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di