Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Sabrina
Primavera sei arrivata ed ho sentito forte il tuo richiamo. Madre Natura, sono corsa da te, nel luogo dove mi hai sempre accolta. Ero come una bambina sperduta in mezzo all'infinito, quando mi hai presa nuovamente per mano, facendomi assaporare la meravigliosa dolcezza del tuo risveglio  e ho lasciato che guidassi i miei passi tra gli alberi. Nel silenzio mi hai abbracciata stretta riscaldandomi  con il profumo della resina mi hai accolta nel tuo mondo, alleviando i pesi che mi gravavano sul cuore  e attraverso il soffiare del vento hai allontanato le ombre che mi offuscavano i pensieri; mi hai sussurrato di rialzarmi e continuare a camminare, perché presto la forza sarebbe ritornata. E adesso, mentre il vento mi scompiglia i capelli e agita il verde mare ondulato dei prati, conservo nel cuore il calore e la gioia racchiusi nella magia del tuo abbraccio, consapevole che in te rinasco e attingo la mia forza... Madre Natura.
Composto domenica 29 marzo 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Sabrina
    Donne che amano, lottano e vincono, altre invece soffrono in silenzio in attesa di un domani migliore per dare una svolta alla vita. Donne che crescono e poi diventano madri, per scoprire che il tempo per imparare e crescere non finisce mai. Bimbe, bambole e fiabe bellissime dove il principe azzurro arriva a salvarle, mentre altre bambine sono già diventate donne perché il mostro si era celato dietro una maschera illusoria. Donne che celano lacrime dietro a un sorriso altre diventano crudeli ed arriviste; alcune si uniscono solidali tra loro mentre altre pugnalano e tradiscono. Ma ciò che ho capito finora è che nella vita chiunque tu sia, se non hai rispetto non meriti nulla, tantomeno da chi hai pugnalato alle spalle.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Sabrina
      Credevo di aver perso tutto, poi in lontananza, ho visto un raggio di sole a cui mi sono aggrappata per rialzarmi. Ho chiesto a me stessa di resistere ancora, fino oltre dove non avrei mai pensato di arrivare e, mentre le nubi tornavano ad addensarsi e il vento sferzava il mio corpo io, forte della verità e ben salda sulle mie gambe, sorridevo grazie a quella luce che mi avrebbe permesso di tornare a casa.
      Composto lunedì 2 marzo 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Sabrina
        Pensieri ed emozioni, come un mare in tempesta travolgono barriere e difese, rendendo vano ogni mio tentativo di trovare una logica nell'imprevedibilità degli eventi. Lacrime che brillano nel buio di una notte colma di stupore e solitudine, in cui l'immagine della bambina che sono stata si sovrappone alla donna che sono diventata, mentre passato e presente si mescolano e rimangono uniti da ciò che rende forte la mia anima: l'amore per la vita. È in questa notte senza stelle che il mondo intorno a me scompare lasciandomi sola ad ammirare la complessa vastità della mia esistenza, smarrita e in balia di onde sempre più alte, sono spettatrice di me stessa e, come se solo il mare sapesse di tanta fragilità, osservo le mie mani momentaneamente incapaci di serrare il timone della mia vita.
        Composto mercoledì 18 febbraio 2015
        Vota il post: Commenta