Scritto da: RITA MARIANNA
Sento il tuo silenzio nell'anima, figlio, la gioia non trova spazio sulla tua bocca, piega serrata e sottile al tremulo di pianto, freno alla vita. Era leggero e sussultante il tuo singhiozzo nel mio tondo ventre, presenza desiderata dal dolce sapore di meraviglia. Poi alla luce tu, privo d'armatura in questo mondo disorientato e confuso vestito di valori urlati che si smarriscono nella fallita sensibilità d'essere. Arduo il compito di attutire ogni tua caduta, di eludere e guidarti a ogni bivio del tuo percorso, gemendo sofferenza davanti a dure parole, che non nascono dal cuore, ma dalle inquietudini delle incertezze, dalla paura dell'errore senza ritorno. Desideravo proteggerti dal dispiacere degli insuccessi, dalla solitudine frustrante e umiliante che la società impone. Riconosco che il mio compito è di fornirti i mezzi per riuscire a superarli da solo, a prepararti ad affrontarli. Che non ti venga mai meno l'amore per la vita né di essere oppresso dalla paura di vivere, ma intento a preparare te stesso verso quel passo arduo e difficile, che ti porterà dentro il tuo cuore. L'unico che possa guidarti a riconoscere il grande valore di essere uomo. Dono a te il mio tempo e il mio amore, sono i valori più preziosi che ho da darti, uniche mie ricchezze.
Rita Marianna
Composto martedì 17 novembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: RITA MARIANNA
    Se ti senti solo: tradisci.
    Se ti manca il dialogo: tradisci.
    Se non ti senti amato: tradisci.
    Se non stimi e apprezzi la persona che ti vive accanto: tradisci.
    Se per anni non hai creato contatti tra anima e cuore con l'altro e l'altro con te: tradisci.
    Non si possono recuperare anni di silenzio e di distacco in un attimo di entusiasmo, è solo pura illusione che riempie la bocca di sapore dolciastro che darà spazio a una cupa insoddisfazione e amarezza.
    Ricadrà sempre negli stessi errori e non potrà recuperare il passato, chi non è stato in grado di risolvere, di rispettare e amare.
    Il tempo non mente mai, dimostra sempre.
    Rita Marianna
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: RITA MARIANNA
      Il rumore del silenzio quando cade è assordante. Non parla, urla a chi non fa tacere tradimenti e cattiverie, a chi seppellisce i valori di lealtà e fiducia verso chi merita amore, ai falsi amici, ai falsi amori, ai bugiardi del cuore, agli stolti, agli ingiusti, ai prepotenti, agli egoisti, agli ostinati e narcisisti. "Giustizia!" urla il silenzio, "Giustizia!". E la giustizia, forse con un po' di ritardo, arriverà. Sì, arriverà.
      Rita Marianna
      Composto lunedì 2 febbraio 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: RITA MARIANNA
        Quando si pensa di aver toccato il traguardo della consapevolezza e della forza interiore, il percorso si blocca, ed è in quel momento che tutte le fragilità emergono più forti di prima, il dolore dell'anima si fa risentire cocente e prepotente. Il viandante, prima di iniziare il suo cammino, riempie la sacca di tutto ciò che gli necessita, calcolando anche gli imprevisti; non si ferma mai, con le scarpe rotte continua il suo viaggio attraverso i giorni, le notti, le tempeste, il vento e il sole. Ogni volta che arriva al traguardo, un altro ne giunge inaspettato; la conoscenza profonda di se stessi e l'acquisizione della saggezza sono percorsi senza fine.
        Rita Marianna
        Composto lunedì 2 febbraio 2015
        Vota il post: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di