Diario


Nella vita di ciascuno di noi c'è qualcuno che abbiamo amato perdutamente e, nella maggior parte dei casi, coincide con la stessa persona che ci ha distrutto. Ed è proprio nel punto di rottura che, ad avvenuto "fallimento", realizzata la "fine" con grandissima difficoltà, si possono scegliere due strade: crederci ancora o abbandonarsi. E non è detto che chi ci crede ancora non possa sbagliare ancora. Anzi. Accecati dal bisogno d'amore, nonostante le "selezioni", accade proprio che le nostre intuizioni si rivelino sbagliate come le persone da cui ci siamo lasciati attrarre, incantati dalle parole che girano attorno al loro focolare. Più ci avviciniamo e più restiamo ammaliati. Più le scopriamo e più sono vuote. E invece c'è bisogno di realtà e non d'incanto. C'è bisogno di pienezza e non di vuoto. Ma non è mai troppo tardi per distogliere gli occhi da un fuoco di paglia, perché noi ci scaldiamo meglio dinnanzi alla cenere che arde ancora quando tutto è ormai spento. Noi siamo le migliori occasioni che qualcuno ha scelto di sprecare. Noi siamo destinati ai grandi fuochi!
Composto domenica 8 gennaio 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Ilenia Sorce
    Un giorno cresci. Cresci quando guardi e comprendi gli sforzi che i tuoi genitori hanno fatto per te, per farti crescere serena e non farti mancare nulla. Mai. Cresci quando ti chiedi se un giorno sarai in grado anche tu, se dovessi mai avere un figlio, di dare ciò che hanno dato a te. Se saresti capace di togliere a te per dare a lui. Chissà se saremo mai genitori, ma quel che è certo è che siamo figli, figli di genitori straordinari. Averceli è tra le più grandi ricchezze della vita, perciò un grazie immenso deve andare a loro. A loro che ti sostengono e ti ammoniscono, ma ti amano. Sempre.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Rita3
      Ciao piccolo e tenero cuoricino mio! Quanti capricci negli anni mi hai regalato, ti ho cullato ti ho amato alcune volte con la mente fra le mie mani ti ho stretto fino a farti male, ma tu non ti lasci compromettere sei molto duro hai un temperamento così difficile che a volte non riesco a capirti. Batti batti saltellando ti sento lo sai, quando saltelli e mi fai stare male, ti piace giocare, altanellandoti con i miei pensieri, a volte brutti a volte belli, dipende sempre da te, mi trascini nel buonumore, e dopo poco mi getti nel dolore. Sai piangere quando vuoi, è sai anche ridere per i fatti tuoi, dopotutto non posso non volerti bene, sei tu che mi trattieni, sei tu che mi fai vivere con i tuoi tik tak ed'io come una bimba ti seguo sempre è amo tutto ciò che fai. Ti amo tanto amico mio... sempre la tua carissima.
      Composto sabato 8 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        Non facciamo mai l'errore di confondere i compagni di viaggio con i compagni di missione. I compagni di viaggio possono supportare, incoraggiare, creare connessioni, e noi possiamo fare lo stesso per loro. Ciascuno però, arrivato a un bivio, intraprende una strada differente, sebbene diretta alla stessa meta. A quel punto bisogna comprendere e lasciare andare, perché è giusto che ciascuno segua la propria personale missione. I compagni di missione invece sono con te in ogni circostanza poiché tendono allo stesso obiettivo. Se seguono il tuo cammino, e se tu segui il loro, non è per dipendenza o per paura di smarrirsi, ma perché il vostro percorso coincide perfettamente.
        Composto sabato 8 aprile 2017
        Vota il post: Commenta
          Per salvarmi non sarai dolore a chi mi vuole colpire a morte, non lo ferirai né lo dilanierai. Io e la persona che mi colpisce saremo immuni da tutto, non proveremo disgusto né fatica, nessun tipo di ferita me di cicatrice, ma sentiremo soltanto gioia. Non ti comporterai né da barbone, né da puttana e lascerai che si compia quel che deve accadere, senza intrometterti con alcun tipo di strazio o pena o dolore. Lascerai che arrivi da me sano e salvo senza fatica alcuna, senza interferire in alcun modo. Lo lascerai oltrepassare la soglia e portarmi con sé, ovunque voglia. D'ora in poi mi darai la tua piena collaborazione e tutta la tua forza soltanto nella direzione che desidero.
          Composto sabato 8 aprile 2017
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di