Questo sito contribuisce alla audience di

Diario


Scritto da: Lina Viglione
Il tempo ci appartiene. Il tempo che ci resta è poco, e non ci resta che amarlo vivamente. In fondo è tutto ciò che di bello ci rimane, e nessuno può metterci al riparo dalle intemperie della vita. Siamo solo noi, con il tempo, impariamo a ripararci. Viviamo il momento l'oggi e non cerchiamo la felicità nel futuro. Tratteniamo quello che oggi ci da, domani potremmo non averlo più. La vita è fatta di attimi, ogni attimo e fatto per essere vissuto. L'importante non è vivere, ma viverlo bene, e il tempo ci ricompenserà... regalandoci il sole.
Composto domenica 1 gennaio 2012
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Marianna Iannarone
    Prendi le mie paure, e prova a venderle al primo acquirente, come ben sai di questo mutuo emotivo: sabbie~mobili in cui lasciarsi cadere, ne sento il peso stridente, se non fosse che sei il mio garante. Lascio a te l'onore di pagare il riscatto ~ per quei giorni d'amore vissuti allo stato brado~ al tempo rubato. Anche a zero pretesa c'è un'ipoteca, clausofobica, ma che importa, tanto ci si spoglia: per amore, per amare, per la lotta all'intenzione, anima e corpo, attrito e conciliazione.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Marianna Iannarone
      Lascia da parte le parole, che di parlare poco occorre, siamo a "tu per tu", a "tu per io", non a caso, non per caso. Del caso ce ne serviamo quando ci pare, esiste e non esiste come le nostre non ammissioni e azioni correlate. Bugiardi titolati, indecisi timorati, codardi pensatori, schivi per diffidenza difensiva. Ovattati in questa nube straziante di due esistenze isolate, che non confondono l'Individualità con lo stare uniti, tardiamo a dare una definizione a questa confusione emotiva che nutre e disidrata.
      Che basta e non basta mai.
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Marianna Iannarone
        Se mai dovessi sederti sulla valigia dei ricordi, non dubitare di quello che è stato. Vorrei poterti proteggere alla lettura delle statistiche, mentre cercherai di comprendere la casistica del nostro amore a tempo, e collocarti in una percentuale... è una rara assuefazione socio~culturale che frena e libera tutte le spinte: passione, trionfo, paura e scompiglio. Il vuoto scava e diviene crisi: oggi chi sono? Ed è per questo che non so capire se l'amore chiama o respinge. Non dubitare mai del mio sentimento, ma del mio smarrimento, di tutte le volte che non ho saputo rispondere su chi fossi davvero.
        Vota il post: Commenta