Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Marco Gerardi

Nato giovedì 14 novembre 1991 a Pontecorvo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: M. Gerardi
L'essere umano ama autodistruggersi con le proprie mani. Tecnicamente nessuno vi obbliga a bere fino a collassare, siete voi che lo volete, e sempre voi giudicate chi preferisce bere acqua. Potrebbe essere il male minore visto che poi c'è un altra % di persone che amano fumare e di conseguenza autodistruggere i polmoni, che poi usano la classica scusa "sono nervoso". Esiste la palestra, un luogo frequentato da tutti, ottimo anche per conoscere nuove persone che amano il proprio corpo. Voglio finire con la droga, c'è chi lo fa per sfizio o perché lo fa un amico, cosi come le altre cose. Ma la cosa più disgustosa è che ci sono persone che lo fanno per farsi notare in ambito sportivo, che è ben peggio visto che questo significa che senza quelle sostanze sei una pippa e tale resterai. Solo con costanza e determinazione si possono raggiungere degli obiettivi che vengono prefissati in partenza.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: M. Gerardi
    Vivresti senza una ragazza, senza amore? Vivresti senza cibo, senz'acqua? Oppure potresti mai vivere senza amici, la famiglia, senza musica e senza me? I soldi servono, come servono le altre cose! Non puoi comprare la felicità, ma puoi vivere! Ti puoi divertire, puoi fare tante cose. Il denaro serve, però bisogna saperlo usare! Il denaro è il cervello, se non hai il cervello, non hai il denaro! Se non hai la famiglia, gli amici e l'amore non hai la felicità! La felicità non si compra, si dona e si riceve! Come il denaro, è un dare e un ricevere, senza esagerare!
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: M. Gerardi
      La presi, presi le sue mani, l'avvicinai verso di me, con molta delicatezza le sfiorai i capelli, erano profumati, da lì passai a baciarla sul collo, sapevo che le piaceva così continuai per un po', la sentì godere di piacere, lentamente scendevo sempre più giù, la sua pelle morbida come l'ovatta. Le cominciai ad accarezzare il pancino, quel pancino che lei odiava tanto, però a me piaceva, perché un giorno diventerà grande, porterà in grembo il nostro amore. Sentì la sua pelle sempre più calda, calda d'affetto, d'amore, l'amore che le stavo regalando, col passare dei minuti si creò un atmosfera stupenda. Era buio, il cielo era illuminato dalle stelle, il mare dalla luna e nostri occhi rispecchiavano i nostri visi... Quei visi pieni di passione, la sdraiai sulla sabbia... Lei diede il suo corpo, lui il suo amore.
      Composto lunedì 18 gennaio 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: M. Gerardi
        Buongiorno. Buongiorno a te che sei lontana, lontana da me, me che nonostante tutto continuo a starti vicino, vicino perché nel mio cuore ci sei tu, tu che per la prima volta l'hai fatto battere come non mai, mai ti lascerò, mai ti tradirò, non tradirò l'amore, l'amore che ho conosciuto grazie a te, te che fai brillare i miei occhi, gli occhi che ogni volta si incrociano con i tuoi, si illuminano, come la luna il mare, il mare che bagna la tua pelle liscia e morbida, come i tuoi capelli, capelli che profumano di pulito, pulito come il nostro amore, amore che stiamo costruendo giorno dopo giorno, i giorni passano l'amore resta.
        Composto lunedì 18 gennaio 2016
        Vota il post: Commenta