Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Maicol Pusceddu

Studente / Scrittore, nato sabato 29 luglio 1995 a Iglesias (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Magic_Mike
Ci sono certi giorni in cui pensi di poter distruggere il mondo, anche se non puoi, però pensi di poterlo fare, altri giorni in cui sei convinto che il mondo ti schiaccerà, non lo farà, ma tu ne sei convinto, e che mi dici di quei giorni in cui ti sembra di non sapere nulla di te? Del mondo li fuori? Ti sembra di essere stato gettato nel mondo come un pazzo fuori da un manicomio, sei li, ti guardi intorno, non per forza ti dai delle spiegazioni su ciò che accade, poiché tutto accade e basta senza darti spiegazioni. Tu di conseguenza non ti fai le domande, non le fai perché sai che anche se le facessi, non avresti nessuna risposta. E dei sogni invece? Che mi dici? Sono un mondo così diverso dal nostro che sembrano spettacolari anche gli incubi, non il loro contesto, ma il mondo che li circonda, dici di no? Bene, pensaci, pensa bene all'ambiente in cui ti trovi nel momento dell'incubo, non è spettacolare? Mi vuoi dire che quando piove è meglio di quando c'è il sole? In un certo senso si, non si possono paragonare, ci sono emozioni forti che possono colpirti solo nei giorni di pioggia, e altre, altrettanto forti che possono colpirti quando c'è il sole. Che ne pensi invece dell'amore? Beh, su quello non ci metterei mai bocca, è così strano, tutto il complesso, sarà sicuramente una bella cosa, ma niente di particolare, non potrai mai capire come funziona. Esiste un posto in cui la vita è bellissima? Anche qui lo è certo, ma dico, un mondo completamente verde, un verde acceso, un cielo viola, un viola acceso e tranquillizzante, con le stelle tanto luminose da non poterle guardare, ma nel complesso un cielo così spettacolare da restare incantati su di esso, senza poter fare commenti. Pensa all'epoca feudale, i castelli, le principesse, i re, le regine, i principi, i giullari, gli schiavi, i paladini, i cavalieri, i briganti, la classe contadina, la classe borghese, il clero, sembra bello vero? Ai nostri occhi, non lo abbiamo vissuto, certo che vorremmo vederlo, ma pensaci... Pensa, forse prima la vita, era esattamente come ora, senza tante cose certo, ma piena di sacrifici. Pensa a cosa può regalare un sorriso, un abbraccio, una semplice pacca sulla spalla, o un semplice ciao. Pensa a quanto può fare male uno schiaffo, un addio, una spinta, uno sguardo nervoso, un'indifferenza. Pensa a come sembrano le cose sott'acqua, pensa di essere un animale domestico, o selvatico, un gatto, un topo, un criceto, un pesce, una volpe, un cane, pensa alle loro vite, non conoscono tv, pc, smartphone, ma sono felici quando li accarezzi, quando stanno vicini a te, se per loro sei così importante, pensa, potresti esserlo anche per altre persone, per tante altre persone. Pensa a quanto vale una stretta di mano, un bacio sulla guancia, un bacio sulle labbra. Pensa a come sia fare l'amore, non in mezzo alla strada, ma su una spiaggia, in una macchina, su un letto, magari con la vista su un cielo stellato la notte, o con la vista su un tramonto, pensa a quanto sia bello stare abbracciati su un ponte che da la vista sulle luci di una città, a quanto sia bello camminare per strada tenendosi per mano, a quanto sia spettacolare farsi il solletico a vicenda, non per forza con chi si ama, ma con un'amica o un amico, pensa a quanto sia bello sentirsi dire grazie, a quanto sia bello dirlo. Pensa a quanto sia bello fare tutto ciò che ci piace, o pensa a quanto sia bello essere accettati da tutti per quello che sei. Ora stop. Non pensare più. Chiudi i tuoi occhi, lascia che la mente sia aperta, ascolta il primo pensiero che ti viene in testa, seguilo, senza condizioni, ciò che ti passerà per la testa dopo tutto questo sarà la cosa giusta.
Composto lunedì 23 novembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Magic_Mike
    Non dire mai: "io al suo posto avrei fatto di meglio!" Non dirlo, non puoi, non sai cosa ha passato o cosa ha dovuto passare per arrivare fin dove è arrivato, tu forse al suo posto saresti morto, avresti rinunciato, ti saresti fatto del male, o avresti fatto del male a qualcun altro, non ti dimenticare di quelle volte in cui tu hai fatto qualcosa che per te era giusta, e le persone si sono comportate male con te, sminuendoti e dicendoti che avrebbero fatto di meglio, ricordati sempre che gli errori che tutti commettiamo, saranno sempre giudicati, dalle stesse persone che hanno fatto il nostro stesso errore, fingendo di non aver mai sbagliato.
    Composto lunedì 23 novembre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Magic_Mike
      Non si può tornare indietro, questo lo sappiamo tutti, non si può rivivere un momento fantastico, che è passato. Tutti noi vorremmo tornare indietro ad una data importante, a un giorno in cui abbiamo conosciuto qualcuno, a un giorno in cui abbiamo fatto qualcosa di bello, insomma a un giorno che ci ha resi felici, in qualche modo. Quante cose non rifaremo, quante ne faremo di nuove e quante ne rifaremo ancora. Beh, una cosa è certa: i nostri ricordi non vengono cancellati, le foto restano, gli abbracci, i messaggi, i sorrisi, i baci, le carezze, queste sono cose che porteremo nel cuore per sempre, che penseremo ogni volta che stiamo male, e piangiamo, e quelle lacrime si trasformeranno da lacrime di dolore in lacrime di gioia, e così riusciremo ad andare avanti. Quante nuove conoscenze, quante amicizie finite, quanti amori finiti, quanti litigi, quanti perdoni, quante lacrime versate, nel bene o nel male, ma pur sempre versate, quanti errori, quanti dispiaceri, quante pacche sulla spalla, date e ricevute, tutto cose che ci hanno fatto passare dei momenti, che, belli o brutti, non dimenticheremo mai. Se piangi per qualcosa, non lasciar cadere la lacrima a terra, falla cadere sulla tua mano e osservala, se la guardi bene, e guardi al di là di ciò che è, all'interno vedrai il riflesso del tuo ricordo.
      Composto mercoledì 14 agosto 2013
      Vota il post: Commenta