Scritto da: Lina Viglione
Procedo con calma tra il trambusto e la l'urgenza, e ricordo quale pace possa esserci nel nell'essenza dei rumori. Per quanto posso, senza franamento conservare in buoni rapporti con chiunque. Espongo il mio parere con tranquillità e nitidezza, e ascolto gli altri quando raccontano la loro storia. Sfuggo le persone autoritarie: rappresentano un supplizio per il mio spirito. Mi incaponisco nel consultarmi con gli altri, rischio di divenire superba, perché esistono sempre persone più buone o più cattivi di me. Mi godo i miei esiti positivi e anche dei miei propositi. Conservo interesse per il riconoscimento, per quanto remissiva: essa rappresenta un vero capitali nella mutabile fortuna del tempo. Uso cautela nelle mie faccende personali, perché il cosmo è pieno di falsità, ma questo non mi rende cieca a quanto vi è di moralità. Tanti sono coloro che inseguono alte chimere e dovunque la vita è colma di nobiltà. Sarò sempre me stessa, al di sopra di tutto non fingo negli affetti. Non ostento indifferenza verso l'amicizia, perché, pur di fronte a qualunque delusione e cattiveria, esso resta costante come il caduco. Accetto con dolcezza la sapienza della mia età, e lascio senza rimpianto la mia trasparenza le cose della mia gioventù. Curo con amore la forza della mia anima, per difendermi nelle sciagure improvvise. Ma non mi tormento con delle assurde utopie. Molti orrori nascono dalla fatica e dall'abbandono. Aldilà di una sana dottrina, sono paziente con me stessa. Io sono figlia del cosmo non meno della pianta e della luce propria, ed ho tutto il diritto di esserci in questa vita. Per tanto sono in pace con me stessa e con Dio. E quali che siano i miei respiri, e le mie speranze, in questa realtà, sono in pace con i miei principi. E nonostante i miei sogni crollati, questo è pur sempre il mio mondo ed è splendido. Sarò sempre ponderata e cercherò... di essere sempre felice.
Lina Viglione
Composto martedì 1 gennaio 2002
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Lina Viglione
    Solo io conosco me stessa Io Lina. Non ho una tariffa di merito, ma credo di valere tanto come donna e come mamma. Non mi metto in liquidazione ne mi dono in omaggio, scelgo io a chi dare il mio tempo libero, e non spreco neppure una parola per chi a mio avviso vive solo ed unicamente di se stesso. Amo partecipare, gareggiare, conversare e in caso anche rischiare, ma non mi piace lottare contro i mulini a vento! Sono qui in vita per conoscere contenere, assimilare. Nonostante la mia avanzata età sono ancora un inesperta della vita o, se volete un un po scettica, ma sono come la formichina. Con piccoli passi, posso fare grandi cose nella vita. Ogni giorno trovo in me un miglioramento, ma non di stature ma di benessere interiore, quella cosa che fa essere belli dentro, e che migliora con la bontà d'animo. La crescita interiore è l'unica testimonianza di vita. Ogni giorno che passa e per me un passo in avanti. Ho ancora tanto da imparare. Questa è la vita, un istruzione che mi insegna come affrontare la vita ogni giorno che passa. Ho messo insieme ciò che ero da giovane con quello sono diventata oggi, e fintanto che sarò costante nella mia ricerca personale del mio "Io" più profondo, continuerò a maturare, la mia crescita è l'unica testimonianza di vita. Non posso scegliere il giorno o l'ora in cui sarò in piena fioritura. Avverrà a tempo debito. Ed io felice... aspetto.
    Lina Viglione
    Composto mercoledì 1 gennaio 2014
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Lina Viglione
      Non perdiamo il sentiero della vita, la vita è nostra. Ma a volte ci inerpichiamo su percorsi che non conosciamo come nostre e perdiamo la vera strada! Guardiamo fiducia la strada da percorrere senza paura, cercando magari un'angolazione differente, un'altura da cui guardare meglio, e capire dove ci porterà questa strada sconosciuta! Ma è sempre la nostra, un sentiero che dovunque ci condurrà sarà soltanto nostro, un cammino unico, magari condiviso con altre persone che via via si alternano al nostro fianco. Percorrendo ciascuno il proprio sentiero. Che meraviglia arrivare poi alla fine del viaggio, e scoprire che c'era qualcuno al nostro fianco con cui abbiamo condiviso... tutto il nostro tempo.
      Lina Viglione
      Composto mercoledì 1 gennaio 2014
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Lina Viglione
        Non possiamo pensare di fare felice gli altri, ma prima noi stessi. La via e solo nostra, il timone è nelle nostre mani.
        Il tempo che percorre lasciano tanti ricordi, gocce di pianti invisibili al cuore, ma a dispetto di tutto, siamo sempre preparati ad andare incontro alla vita.
        Gli intoppi non vanno ignorati ma abbracciati. Balliamo con i colori della vita e facciamone un melodramma giocoso.
        Ricordiamoci che la vita non è un'attuazione, ma un cammino verso un compimento, ed è proprio quel tragitto che ci fa considerare identici come esseri viventi. Coloriamo la nostra vita ogni giorno... con un sorriso che profuma d'amore.
        Lina Viglione
        Composto domenica 1 gennaio 2012
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Lina Viglione
          Quante volte tu malinconia sei entrata nei miei pensieri, impadronendoti del mio sorriso, spegnendo la luce dei miei occhi. Sei avara dei buoni sentimenti e te ne fai da padrona.
          Oggi piove e per te sarà semplice entrare nel mio cuore che è e aperto, come il cielo, quando si abbandona. Portami lontano mia speranza da questa malinconia.
          In quest'alba addobbata senza sorrisi! Vento, spazza via le nuvole scure cariche di pioggia. Spalanca le tue braccia o cielo, fammi godere in un mondo colorato e pieno di vita.
          Osserverò con speranza i colori del tramonto e aspetterò la luna e le stelle che illuminano il il buio della notte.
          Lina Viglione
          Composto domenica 1 gennaio 2012
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di