Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Ines Sansone

COMMERCIANTE, nato a SALERNO
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: ines sansone
E chissà perché ognuno di noi ha una tendenza a voler stare sospeso in uno stato di equilibrio con se stesso e navigarci dentro, esplorando tutti gli angoli di quel profondo e immenso io che si possiede. Chissà perché alcuni si impegnano ad avere degli obiettivi, delle linee velate ma forti come corde ancorate a sentieri scavati, sofferti, lineari, pieni di forza e coraggio. Forse da piccoli desideravano essere unici, guardavano fuori la finestra e avevano chiaro tutto, volevano essere fate e incontrare principi pieni di sentimenti puliti, desideravano riempire scrigni di bottiglie decorate con gocce di oro e rugiada, i nostri ideali e propositi, fragranze di affetto, sfumature di altruismo e verità, e spruzzarle nell'aria nei giorni tristi per aiutare gli altri sempre e comunque. E sono cresciuti così, nessuno mai li ha cambiati. Hanno sbagliato, hanno pianto, hanno riso e pianto quelle fate, quei principi, quei propositi puri non li hanno lasciati, sono lì nell'anima e brillano, fluttuano, scorazzano e mai nessuno li cambierà. Chissà perché ancora oggi come vedo una finestra antica, un rampicante, mi fermo, mi siedo e sogno, perché mai nessuno mi cambierà.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: ines sansone
    Quante volte avrei voluto chiedere un regalo, ma non ho mai avuto il coraggio: un po' di riflessione prima di offendermi per una sciocchezza, un po' di delicatezza nell'esprimere un parere, un riguardo nel rivolgersi a me. non è chiedere tanto, è necessario per la mia anima piena di tante finestre colorate di colori delicatissimi. se una finestra riceve un gesto cattivo, una mancanza, si chiude con forza, e per riaprirsi ci mette tanto tempo, c'è un ombrello di rami secchi e foglie scure che quando arriva una delusione si apre sulla mia gioia di vivere e resta aperto a farmi ombra per troppo tempo. Poche persone hanno capito che io che proteggo tutti sempre e comunque ho bisogno di chi mi possa preservare.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: ines sansone
      Come è bello avere degli amici da una vita e sentirsi dire "tu sei sempre la stessa, ci si può fidare di te". Come è significativo accogliere nel cuore le confidenze, le paure di chi vuoi bene e custodirle come qualcosa da proteggere. Organizzare una festa o una serata e sentirsi dire tanti sì, perché "è importante per starti vicino". Avere in regalo un messaggio che ti dice "amica mia carissima, mi manchi" e capire quanto hai costruito. La spontaneità è una stella in noi, è la nostra compagna di viaggio, e se la mostriamo risponderanno sempre le persone che desideriamo avere nella nostra vita. Forse non ogni giorno, né ogni ora, ma quando ne abbiamo bisogno è come avere un giardino segreto dietro un cancello pieno di rose, e la rugiada più fresca che rinnova è ciò che abbiamo seminato, l'essenza che darà senso alla vita.
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: ines sansone
        Dare un senso a ogni giorno è lo scopo della mia vita. Brillare di luce propria, conoscere cose e gente nuova, custodire e coltivare le vere amicizie. E, perché no, dare molliche agli uccellini ora che fa freddo, accarezzare una fotografia, fare un respiro profondo e dire "oggi andrà meglio", dire a coloro che ami "tu sei importante", pregare per i crimini di guerra e di religione che ci sconvolgono, abbracciare motivazioni che porteranno gioia nella vita degli altri. Mettere in pratica sincerità, che è tra i sentimenti più belli al mondo. E vivere, benedire, pregare, sperare. Questa sono io.
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: ines sansone
          Non mi piegherò mai a ciò che è inevitabile al mondo: avere due personalità, una di apparenza e una sfarzosa falsità. Non aspettatevi che mi avvicini a una persona per approfittare della sua ingenuità o difficoltà per ingannarla o sfruttarla. Non potrei mai chiedere a me stessa di dire con leggerezza un qualcosa che provocherebbe un uragano di dispiacere nella vita di qualcuno. Me l'ha insegnato il dolore, un grande maestro, che non basta non fare mai del male, il male ti viene a cercare. Sei tu a decidere di salire una scala o di scivolare nella scelta più comoda, la malvagità.
          Vota il post: Commenta