Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Giuditta Mazzoli

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritto da: Giuditta Mazzoli
11 febbraio 2016 (RN)
Erano le 8: 49, pioveva, la casa stava ancora dormendo ma quei due soggetti erano svegli, facevano colazione come tutte le mattine, a loro modo, a loro piacimento. Lei si sporcava i baffetti con la schiuma del latte e lui lì, buffo che era, le rideva contro mentre la puliva delicatamente, come se fosse la sua bambina. I minuti passavano, e le finestre si appannavano, misero la loro canzone preferita "ma che freddo fa". Non smettevano di ridere, di ballare, di guardarsi, stessa routine per altre 4 mesi, e poi? Fu lo stesso? È tutto un mistero, come la vita.
Composto domenica 22 maggio 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giuditta Mazzoli
    E poi ritorni nel luogo dove hai lasciato i tuoi occhi, i tuoi sorrisi da bambina. Giocattoli ovunque, impolverati, rovinati e il calendario ancora appeso al muro "giugno 2006". La casa parla: le tende che ballano, rumori in mansarda e porte che sbattono. Qui è dove sono cresciuta, un luogo che ancora oggi possiede il calore della mia infanzia ma soprattutto il profumo di borotalco, quel profumo di bebè che ricordo così bene, dal primo giorno che mia madre mi accarezzò i piedini. Probabilmente è l'unico ricordo che posso rivivere.
    Composto domenica 22 maggio 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Giuditta Mazzoli
      Aveva mille problemi, mille difetti, ma era particolarmente bella, quasi più della primavera. Uno sguardo, un sorriso, un sospiro e il mondo si azzittiva! Comandava solo lei, comandava solo la sua anima, comandava il suo essere, quell'essere meravigliosa: semplice, dallo sguardo acqua e sapone, quell'aria da ragazza guerriera. Un battito di ciglia e il mondo si azzittiva, di nuovo.
      Composto domenica 22 maggio 2016
      Vota il post: Commenta