Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Giselle Blanc
Oggi è uno di quei giorni in cui ti terrei prigioniera nella stanza delle mie voglie... inseguendoti al buio e spingendoti alla parete dei miei sensi senza darti attenuanti... senza nemmeno scaldarti coi gesti lenti della pelle... senza ritegno come una bestia maleducata, come il peggior maschio che nascondo nell'anima, come l'istinto quando pretende e possiede all'insaputa della ragione. Oggi annullerei le distanze delle buone maniere, dei preliminari concordati con lo sguardo... oggi ti spingerei a forza al muro ruvido della mia fame graffiandoti la schiena ad ogni affondo. Oggi è uno di quei giorni in cui il brivido è la luce, un giorno in cui prenderei tutto come un stronzo egoista presuntuoso, convinto che è quello che vuoi anche tu.
Composto sabato 21 novembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giselle Blanc
    Adoro pensare che prima di leggermi spogli la tua mente e lentamente passi le dita sulle labbra, le tocchi fino a inumidirle, le succhi sulla punta e sfiori con la lingua ciò che scrivo per te con le parole strette dalla pelle. E su ognuna indugi, su ognuna lasci un respiro, su ognuna reciti la preghiera del corpo per sentirne l'essenza provocarti un sottile brivido che tra le gambe sale fino agli occhi, bagnandoli di proibito.
    Composto sabato 21 novembre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Giselle Blanc
      Sono sempre un libro aperto con te, sempre e faccio il possibile per starti vicino, anche quando ho i miei tormenti faccio finta e quando non mi sopporto neanche io, cerco di starti lontano per non farti pesare ulteriormente i tuoi pensieri. Il mio ti voglio bene è anche amore che non riesce a star lontano da te!
      Composto domenica 15 novembre 2015
      Vota il post: Commenta