Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Franca Martin
Lo sguardo si solleva al cielo e cerca nell'ignoto un segnale, forse una preghiera che incontra il volo degli uccelli. Oggi il cielo m'apre il suo cuore... è scrigno magico ove riporre i pensieri, le emozioni, gli abbracci, le certezze, i sogni. Nella dolcezza gli sguardi di bimbi felici consacrano la speranza che diventa realtà. I bimbi possono far loro l'idea di qualcosa che non muore, e il nuovo anno potrà crescere e impersonare la vita che continua. A volte il mistero della vita appare comprensibile, eppure mai completamente nitido e definito. I sogni sono utile complemento per una comprensione transitoria del proprio essere e esistere. Nel cielo i sogni sono in alto, dove un piccolo universo incontaminato può custodirli limpidi, trasparenti e puri. Oggi, un sogno è "ad occhi aperti" nel qui e ora di un forte abbraccio amoroso.
Composto mercoledì 30 dicembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Franca Martin
    Le onde lambiscono gli scogli e sotto di me ruggiscono grotte da cui s'innalza il calcare bianchissimo, così perfetto da lasciarmi senza fiato: roccia antica di centocinquanta milioni di anni, un tempo nascosta dal mare, oggi, quasi con orgoglio riaffiora in concrezioni simili a gusci di conchiglia.
    La macchia mediterranea che d'inverno custodisci i suoi aromi intensi, oggi li libera nella brezza tersa del mistral. Camminare tra cielo e mare, è una sensazione che non conosce aggettivi. Mi tornano a mente le parole di Gaston Rébuffat, alpinista "è un territorio di carattere, che non ha perso nulla della sua forza e della sua indipendenza sin dalle origini. Non si piega, per questo l'apprezziamo. Al nostro amore si mescola un grande rispetto: macchia, calette, ripidi sentieri, rocce costituiscono le Calanques."
    Composto venerdì 29 maggio 2015
    Vota il post: Commenta