L'amore è ridere di tutto, senza pudore. L'amore è un gioco, un rincorrersi di parole che non trovano spazio, ma hanno tutta l'eternità per incidere il cuore. L'amore è uno stomaco che sobbalza, un bicchiere di latte in piena notte. L'amore è una scelta, un si prolungato che si mantiene incollato allo spirito. L'amore è un silenzio che vuole essere rotto e un suono che fa vibrare lo spazio. L'amore è un oracolo che non sbaglia il verdetto, una luce che conosce. Là more è un campo di grano in lontananza, un fuoco che desidera aria.
Elisa Ranica
Vota il post: Commenta
    Ti incontrerò in una sera qualsiasi, quando il tramonto sarà già nel pieno del suo splendore. Le mie paure svaniranno nel tocco della tua mano. Tremo ancora, non so chi sono, Dio non esiste più? Non so chi sei, ma ti amo e aspetto che arrivi a me con dei fiori fra le braccia. Aspetto che mi tocchi leggero e mi dica "non tremare, sono con te", voglio soffocare la mia paura nel fondo dell'anima, là dove si sono accumulati pensieri d'amore. Ho paura di non incontrarti mai, ho paura che non ci troveremo e vivremo lontani e tristi. Mentre siamo due anime gemelle, fatte per amarsi.
    Elisa Ranica
    Vota il post: Commenta
      Quando la paura fa da setaccio a tutte le emozioni, intuisco la dolcezza che sta nelle nostre mani aperte, il mio grido vuole la pace, la vittoria di queste anime che hanno lottato troppo, hanno amato troppo, hanno respinto tutto il buio in cui erano state appoggiate da menti ignobili. Quando la paura supera il dolore del petto, io ti chiamo per nome, ti restituisco questo sguardo d'amore. Voglio conoscere i tuoi attimi, il tempo che li trattiene avido e lo spirito che li libera dall'oppressione. Voglio mescolare il mio timore al tuo, per farli svanire, voglio che il mio corpo sia talmente legato al tuo, da non ammettere altri.
      Elisa Ranica
      Vota il post: Commenta
        C'incontreremo in una di quelle sere con la luna piena ed il vento a scuotere i capelli, quando è bello camminare all'aperto e stare in bilico fra le risate. C'incontreremo in uno di quei torridi pomeriggi estivi, mentre i ragazzi rincorrono l'acqua e le donne si chiudono in casa, in attesa del tramonto. C'incontreremo in una mattina fresca, con la luce che abbaglia e gli alberi in fila ad accogliere il nostro dire. C'incontreremo in una casa piccola e buia, la musica alta e troppe parole nell'aria. C'incontreremo.
        Elisa Ranica
        Vota il post: Commenta
          I giorni che ci hanno travolto di dolore sono lontani, ma un timbro è impresso nella nostra pelle e nelle nostre ferite aperte. I tuoi abbracci sono diventati belve feroci nella notte, perché hai bisogno d'amarmi e io di averti addosso. Non ho altre pagine bianche da colmare, ma attendo che il tuo sorriso si faccia tutt'uno con le mie parole e che i tuoi occhi mi urlino la direzione. Aspetto paziente il tuo venirmi incontro, attendo che la vita si faccia pura poesia e incanto. Aspetto la felicità di un tuo discorso sotto la pioggia o con il sole. So attendere a lungo, ormai ho imparato, so sciogliere le tue paure, so cantare stonando la canzone del tuo amore per me.
          Elisa Ranica
          Composto venerdì 21 aprile 2017
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di