Scritto da: Domy.Mendolia
Ero lì, ferma, e cercavo un suo sguardo. Non si voltò neanche per un attimo, solo allora mi accorsi che tutto era finito. Al diavolo tutte le promesse, al diavolo lui, e al diavolo anch'io che ci avevo creduto. Piansi fino allo sfinimento, decisi di rientrare a casa. A cosa sarebbe servito restare ancora lì? Arrivai in camera mia stanchissima, andai a letto e pensai a tutto quello che era successo, non riuscivo ancora a metabolizzare, non accettavo, non credevo a tutto quello che mi stava capitando. Mi sdraiai col telefonino sul mio petto. Aspettavo, come di abitudine un suo messaggio, la sua buonanotte, ma quella sera purtroppo non arrivò.
Domy Mendolia
Composto giovedì 18 febbraio 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Domy.Mendolia
    Mi guardi e mi chiedi se ti amo ancora, come se io potessi smettere di amarti. Come se potessi essere in grado di fare a meno di te. Tu sei la cosa più grande e più bella che mi sia capitata, che mi rende forte ogni volta che sei con me. Non ho mai osato dare tanto di me a nessuno prima d'ora, ma ora so che posso fidarmi.
    Domy Mendolia
    Composto giovedì 18 febbraio 2016
    Vota il post: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di