Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Dany
Ho provato anche a ferirti, restituendoti con la stessa moneta il male che tu hai fatto a me, ma ho capito che si è trattata solo di una magra consolazione. Noi siamo diversi... tu sguazzi nel fango, ogni cosa che tocchi la sporchi, la rovini, io provengo dalla luce e, nonostante le ferite, nonostante i colpi bassi, continuo a splendere. E allora mi son detto: ci penserà la vita, pensi di aver vinto e invece non sai che ti circonderai dal nulla. E più starai in mezzo al nulla e più, un giorno, invocherai quelli che come me risplendono di luce.
Composto lunedì 10 agosto 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Dany
    Mi piacciono i pazzi, i matti, i folli quelli che colgono l'attimo, quelli che puzzano di verità. Nella verità trova posto il mio modo di essere.
    Mi piace chi mi viene sotto muso a muso e mi piace se ci sputiamo i veleni, se questo serve a capirsi e comprendersi.
    Mi piacciono quelli che se la giocano fino in fondo come un giro di roulette, quelli così folli ma così folli da smenarci anche il culo, e se serve anche la faccia!
    Mi piacciono le persone che ammettono i loro errori, profumano di dignità, umanità, sincerità! Mi piacciono le persone che sanno chiedere scusa prima di tutte le cazzate che ci propinano tipo ti voglio bene, sei importante per me, ci sei solo te e bla bla bla.
    Mentre non mi fido di quelle persone pronte a giurarti amore dopo due secondi e l'attimo dopo sono già pronte a rinnegare tutto per salvarsi.
    Allora tu sai essere così profondo?
    Sai arrivare fino in fondo?
    Composto lunedì 10 agosto 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Dany
      Non mi sentivo così vivo come adesso mentre fuori piove e tutti corrono al riparo. Io... esco con la voglio sentire sulla pelle quest'acqua che m'impregna! Sì, sono vivo, sento tutto! Provo tutto! M'incazzo, piango, rido, scherzo, rifletto, resto in silenzio, ti vengo sotto muso a muso se so di essere nel giusto. E se sbaglio? Guarda un po', chiedo scusa. E credimi, non è che per questo io non mi sento forte, anzi. Sono vivo e grazie alla morte sono morto e rinato due volte. È stato difficile affrontarlo sai? Eppure sono qui nudo e crudo e non mi fa paura nulla e nessuno. Adesso dimmi... tu come ti senti?
      Composto lunedì 10 agosto 2015
      Vota il post: Commenta