Scritto da: Carla Compierchio
Cara vita, io di lettere non te ne ho scritte mai e devo dire che sono un po' in difficoltà adesso che ho deciso di farlo.
Inizio col dirti che per molti anni non mi sei stata molto simpatica. Anzi, a dirla tutta, mi stavi proprio sulle scatole, perché ammettilo non sei stata molto carina con me e spesso sono stata al tuo gioco, ma sai che come recita un famoso proverbio: il gioco è bello quando dura poco, ho deciso di non cincischiare più e ti ho mostrato i denti.
E sì, adesso sono io che tengo le fila del mio percorso, hai smesso di "comandare" e di scegliere per me! È dura venirmi dietro? Arrangiati!
La mia casa adesso decido io come arredarla, mobilio e suppellettili superflui li ho buttati via, dentro c'è solo l'essenziale e tutto quello che mi deve accompagnare deve essere consono alle mie esigenze e a quelle delle persone che amo e che mi amano.
Come? Sono dura ed esigente? Beh, metti in conto che mai nulla mi hai regalato, ho tutto "conquistato".
Ti ho detto tutto, ora dimostrami che hai compreso...
ah, dimenticavo: non provarci, non smetterò di sognare.
Carla Compierchio
Composto sabato 7 febbraio 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Carla Compierchio
    Sono più forte. Più forte di tutte quelle mancanze che spesso ho reso troppo presenti. Di tutto ciò che era e adesso so che non ci sarà più. Di tutte quelle mani che non si sono fatte nemmeno sfiorare, e di quei profumi che non odorerò mai. Sono forte perché per me nulla è mai abbastanza, nulla mi farà smettere di cogliere ancora un fiore, anche se il precedente mi ha punto con le sue spine. Nulla mi toglierà il coraggio di rendere possibile ciò in cui ho sempre creduto, perché sono forte e so che l'orizzonte non ha limiti per chi lo è.
    Carla Compierchio
    Vota il post: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di