Esperienze


Scritto da: Lucia Quarta
in Diario (Esperienze)
Tutto si può comprare, ma non di certo l'amicizia, nemmeno l'amore oppure le buone maniere. Si può essere tutto ma mai clonarsi come un'altra persona. Sotto questo cielo, tutti abbiamo una vita nostra. Poi basta accontentarsi per come si è puoi cambiare e migliorare ogni giorno senza mai oscurare nessuno, perché la vera serenità la senti dentro alla tua anima, senza invidiare nessuno, il bello nella vita, arriva quando non ti aspetti niente, invece arriva la sorpresa che non aspetti ed è quella la vera sorpresa.
Composto giovedì 20 aprile 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    in Diario (Esperienze)
    Ho smesso di odiare e di portare rancore, semplicemente lascio andare. Non vivo più di rabbia e di malumori, semplicemente scelgo. Sapete, odiare, portare rancore, provare rabbia porta solo a stare male, a vivere male e non in modo sereno e in pace con se stessi. Lasciare andare e scegliere chi portare avanti e chi lasciare dietro fa proseguire in piena serenità il tuo cammino. Ricorda; chi ti fa del male o ti ferisce per essere punito non ha bisogno del tuo rancore e della tua rabbia, ma della tua felicità e del tuo sorriso. Perché vederti proseguire felice e indifferente lo distruggerà. Vederti a pezzi e piena di rabbia lo renderebbe solo felice ed orgoglioso della consapevolezza di aver vinto!
    Composto giovedì 20 aprile 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Shalimar
      in Diario (Esperienze)
      Non so se ho più spesso amato, o se ho solo creduto o pensato di farlo. So che ho fatto soffrire, forse più di quanto ho sofferto io. So di aver perdonato, anche quando forse non avrei dovuto farlo... ma chissà se sono stata perdonata anch'io. So di averci messo sempre il cuore con le persone, anche quando l'istinto o la ragione mi dicevano "non farlo!", anche quando sapevo che non ci sarebbe stato nulla da ottenere in cambio... ma non so se loro hanno fatto lo stesso con me. So che ogni giorno combatto una guerra contro quella parte di me che mi vorrebbe più distaccata, più menefreghista, più leggera. È difficile non cedere alla tentazione di cedere le armi e dargliela vinta... questa è forse la battaglia più complicata che la vita mi abbia mai chiesto di affrontare.
      Composto giovedì 13 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Shalimar
        in Diario (Esperienze)
        Perché alla fine sai chi vince? Vinco io. Io che non mi lascio sopraffare dai malumori, dalle delusioni e che continuo a sorridere, malgrado tutto e tutti. Vinco io che non mi inaridisco e che continuo a pensare e sopratutto a credere, che alle volte la vita e le persone, possano stupirci. Vinco io che continuo a scegliere di essere quella buona, perché di stronzi ormai, ne è pieno il mondo. Vinco io che non sono e non sarò mai leggera, perché alle parole e alle azioni, ahimè, ci darò sempre il giusto peso. Vinco io che mi mostro nelle mie debolezze, nelle mie fragilità, nei miei eccessi, lasciando agli altri maschere che io non voglio più indossare. Vinco io che imbocco sempre il sentiero della sincerità, lasciando agli altri la più comoda autostrada dell'ipocrisia. Alla fine vinco io, perché malgrado le ferite e le delusioni, io continuo a metterci il cuore, anche quando non dovrei, ma questa è la mia scelta, questa è la mia forza.
        Composto sabato 29 ottobre 2016
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Roberto Giusti
          in Diario (Esperienze)
          Torneremo mai a essere poeti guerrieri, armati del nostro amore e della nostra libertà, esseri liberi e indipendenti da questa società di schiavi, marionette a cui hanno tessuto filo troppo ingarbugliato? Sarò mai un uomo libero da ogni ragione sociale e legge, per sentirmi uomo davvero libero di vivere la mia vita come cazzo mi pare e piace? È giusto quindi pensare di preferire una vita breve, intensa e vissuta, piuttosto che una vita passata a dire "sì padrone" ed inchinarsi praticamente ai voleri altrui. È giusto? Non lo so, ma io credo sia un dovere scegliersi la propria strada, percorso, il proprio destino. Perciò io ci provo e vada come vada, senza rimpianti né rimorsi.
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di