Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Annamaria Crugliano

Nessuna, nato lunedì 15 maggio 1989 a Crotone (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Leggi di Murphy e in Frasi per ogni occasione.

Sono nata non vergine prima delle feste mariane, col velo parziale o vestigiale, il mio nome di battesimo è Celeste come la veste della Madonna, il mio nome è Annamaria, ma io da credente non posso amarlo, perché chi è particolarmente devoto può pensare come a me è venuto in mente, che chiamarsi Maria è un dolore perché non esiste una donna abbastanza degna di portare il nome della Madonna. Ma come mi piace credere, mi hanno voluta dedicare a Dio e a Lei e io so che voglio onorarla un giorno, se potrò, dedicherò mio figlio alla Madonna e lo chiamerò "Madonio". Ora vi voglio raccontare della Madonna Crotonese e vorrei tanto che me ne raccontaste così anche voi, della Madonna della vostra città! Da noi, è consuetudine festeggiare le feste mariane portando il quadro della Madonna Nera a Capo Colonna, cioè riaccompagnandola in chiesa, dopo che ha finito di andarsene in giro a consolare e benedire tutti quanti. La mia Madonna è davvero una di quelle particolari, è stata bruciata dai musulmani e gettata a mare, io dico sempre che non è affogata, il loro è stato un vano tentativo di distruggerla ma l'hanno solo annerita, i cristiani l'hanno ripescata e indovinate la sorpresa, era ancora più bella di prima! Se venite a vederla, sembra essere il simbolo degli ultimi; i bambini di colore del terzo mondo! In tempi come questi, in cui l'Isis ci uccide è la mia fonte d'ispirazione preferita. Purtroppo da noi è anche oggetto prediletto dei mafiosi. Come lo so? Lo so perché un giorno chiesi l'immaginina della Madonna ad un prete, ma lui fu chiaro fin da subito, mi disse: "Se io te la do, non devi regalarla a nessuno, nemmeno se ti supplicano, perché con questa ci fanno i riti!" Alla mia richiesta di ulteriori spiegazioni, ecco una risposta che mi sarebbe rimasta impressa a vita, "La mafia" disse. A sentire la tv, oggigiorno i mafiosi fanno inchinare i Santi davanti a casa loro, sembra che si credano più importanti di Dio, non so come fanno poi a pretendere il suo perdono! Un altra cosa spiacevole che ricordo, fu quando un uomo mi disse: "Sai che tra i portantini della Madonna ci sono anche i mafiosi!?" Ricordo che gli chiesi con ingenuità: "Ma non dovevano essere i più degni a portarla sulle spalle?" Questo ricordi mi danno ancora da pensare, ancora adesso mi chiedo quando Dio verrà rispettato dall'uomo, quando verrà rispettato il nostro credo come noi Cristiani rispettiamo quello altrui, quando l'Isis capirà che chi si converte al nostro Credo lo fa per amore e non per paura, lo fa per quello di cui gli parliamo; per l'amore di Cristo, e non per il dolore e la morte che possiamo infliggergli, se non si converte alla nostra religione. L'altra cosa che mi chiedo, è quando l'Isis ci lascerà finalmente "Liberi di amare Dio" come noi vogliamo, che cosa assurda da pensare, sembra che glie la si debba chiedere, chiederla a l'isis che è un semplice gruppo di uomini. Come fa l'Isis a credersi nel giusto? Non è Dio l'unico che può decidere della morte degli uomini!? E poi se crede davvero che andremo all'inferno se non crediamo nella sua religione perché non ci lascia vivere in terra professando il nostro Credo senza farcela pagare, alla fine non dovremmo pagare comunque nell'aldilà se davvero sbagliamo religione? Mi sembra che l'Isis non ci permetta di credere nel nostro Dio, perché lei professa tutt'altro credo, no, non parlo di quello di Maometto, ma di quello del male, quello di Satana, si, perché è proprio Satana secondo me Colui che non fa credere!
Composto venerdì 1 aprile 2016
Vota il post: Commenta
    Prima aveva un senso amare solo se il mio amore lo davo a te, ma ho capito che il mio sogno è più importante di te, vale più di te. Io devo continuare ad amare, per avere una figlia, perché amore è il senso della mia vita, anche se devo amare qualcun altro, io so che devo farcela, che devo amare di nuovo!
    Composto mercoledì 23 marzo 2016
    Vota il post: Commenta
      Perché dici che ho scritto qualcosa di brutto su di te? Guarda che io ho scritto in generale! E poi sinceramente sei tu che hai la coda di paglia, ognuno vede nelle cose scritte quello che vuole! Io per sentirmi insultata da una tua frase, prima dovrei riconoscermi in quello che scrivi, e se non c'è il nome, non potrei mai accusarti di aver parlato male di me. Poi io credo di essere una brava persona e di non averti fatto niente di male quindi non potrei avere alcun motivo di pensare che con quella frase ti stavi riferendo proprio a me!
      Composto giovedì 24 marzo 2016
      Vota il post: Commenta