Post di Adriano Arfini

Libero professionista, nato giovedì 17 ottobre 1968 a Casalmaggiore (CR) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Adriano Arfini
Si sceglie una persona, e la si sceglie fino in fondo e quando te la scegli te la metti al riparo. Le persone prima ti accadono e poi si scelgono e scegliere significa chiudere tanti destini possibili per tenersene aperto solo uno. Il vero amore sceglie una persona sola perché desidera sia solo quella che va ostentata. Bisogna almeno provarci ad essere il prossimo di qualcuno, tanto se poi si cade si cade in due e ci si divide anche il dolore.
Adriano Arfini
Composto mercoledì 17 maggio 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Adriano Arfini
    Siamo bagagli di vissuto, di lividi nascosti, battiti irregolari di spirito appiccicato al tessuto. Siamo anime sbattute al suolo prima di ricomporsi in volo. Siamo piedi stanchi, il fiato per dirsi che non è mai troppo tardi, sempre alle partenze per tagliare traguardi. Siamo grovigli di ossa, ragioni fuori dalle menti per le fratture ai sentimenti. Siamo tutto quanto, subito dopo lo spavento, una risata che arresta il pianto siamo la passione, l'amore, il desiderio, il contrasto alla delusione. Siamo nella stessa stanza, una contraddizione alla rabbia, una coerenza alla passione, una risposta alla speranza.
    Adriano Arfini
    Composto giovedì 4 maggio 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Adriano Arfini
      Mi guardai allo specchio, vidi un bambino che mi tendeva la mano. Aveva occhi scuri luminosi e lucidi, sudato con la polvere appiccicata al viso un berretto consumato regalato dal meccanico di biciclette e la maglietta finta di Marco Tardelli. In questo momento penso che possa essere la persona più affascinante che abbia mai incontrato.
      Adriano Arfini
      Composto venerdì 14 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Adriano Arfini
        È solo alzando gli occhi al cielo che oggi pomeriggio ci siamo conosciuti davvero completamente. Avrei voluto farlo di persona, abbracciarla e renderle grazie per quanto amore trasmesso. Quell'amore raccontato da chi ne è espressione estrema come quello di una figlia. Sarà solo attraverso i suoi occhi, che tanto amo, che un poco anche dentro di me, lei vivrà sempre. Avrei voluto accarezzarle anche solo un braccio e darle un bacio sul viso ma non mi è stato possibile per poco. Forse così è stato voluto da quanto più grande ci guida. Quel Dio che ci accoglie dopo che abbiamo terminato il nostro mandato sulla terra per diffondere amore. Forse anche oggi ho imparato che l'amore può essere tale e incommensurabile senza bisogno di essere toccato ma posso sentirlo profondamente alzando semplicemente le mani al cielo come sotto una sorgente per dissetarmi. E così da oggi più di prima alzerò sempre le mie braccia per ritrovarla insieme ad altri meravigliosi angeli e farmi cadere addosso tutto l'amore, perché lo so, di Amore, ne avrò sempre grande bisogno. Voglio raccoglierne anche le briciole e mai sprecarlo. Riposa in pace bell'anima.
        Adriano Arfini
        Composto domenica 12 marzo 2017
        Vota il post: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di