Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Vincitori del "VIIº concorso letterario internazionale di PensieriParole"


15
postato da , il
Le congratulazioni sopracitate ai vincitori sono sincere, se hanno vinto sicuramente sono stati apprezzati e votati, ma questo concorso mi ha deluso. Desidererei una spiegazione e/o un commento da persone qualificate in materia letteraria e poetica dei versi vincitori. Grazie.
14
postato da Trishtil, il
Grazie a tutti. Un particolare grazie a Silvana e Barbara , sicuramente accompagnato con un abbraccio grande:) <3
13
postato da , il
Il mio parere alla poesia vincitrice:
NON MI PIACE
A leggerla mi si stringe lo stomaco.
E' più una medicina amara che poesia.
Sembra un test invasivo,
di quelli che fanno con l'anestesia leggera.
Che si è svegli e non lo si è,
che vorresti semplicemente tornartene a casa
invece di prendere l'ennesimo aereo.

L'amore non permette di meditare, di riflettere;
ci distrae dai nostri pensieri coi nostri sentimenti.
Il suo dominio non è mai così forte
come quando è sconosciuto.
È nell'ombra e nei "silenzi" che allaccia i suoi nodi
impossibili da spezzare.
12
postato da , il
Ecco un punto cruciale.
     Trattandosi di un concorso letterario, ci si sarebbe aspettati dalla giuria "togata", per ciò stesso particolarmente qualificata, una motivazione del voto, che mi pare viceversa assente.
     Sento viceversa levarsi da più parti una qualificata "vox populi", con cui concordo, che esprime concordia circa l'aforisma (complimenti ad Alma), ma una condivisione solo tiepida, e quasi improntata alla necessità dello "stare decisis" (stare alle decisioni), quanto alla poesia vincitrice.
     Personalmente, ho espresso sotto altro post, quello del regolamento del concorso, il mio commento alla poesia vincitrice, cui davo voto 6,5; votando invece 8 un’altra poesia,”la cruna dell’ago”, con approfondite motivazioni per entrambe. Mi piacerebbe, sinceramente, conoscere le motivazioni che hanno indotto la giuria “togata” a preferire la prima; ripeto, trattandosi di un concorso letterario e non dell’elezione di miss Italia, ed avendo io, umile votante della giuria popolare, motivato la maggior parte dei miei voti, era lecito attendersi dalla giuria “togata” questo, e forse anche qualcosa di più.
     Complimenti comunque al vincitore.
     …Che però, in assenza della motivazione di cui sopra, pare aver vinto, più che un concorso di poesia, un terno al lotto.
11
postato da , il
Particolarmente lieta per la vittoria di Alma Gjini,  sia perché la sua frase meritava sia perché è un'amica : ))
La poesia non mi dispiace, posso solo dire che non mi ha regalato emozioni particolari ma per il resto nulla di dire.
Ad ogni modo, complimenti ad entrambi i vincitori.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti