Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La nostra concezione di Dio deriva dall'antico..." di Bertrand Arthur William Russell


4
postato da , il
Russell confida in "un mondo creato dalla nostra intelligenza", cioè creato e governato dalla ragione, non dal caso. L'unico punto di contatto tra i due è l'ateismo, cui però Russell giunge con la ragione, cioè per la via sbagliata. Non so se questo possa comportare baci in fronte....
3
postato da , il
Caro Giulio, io non ho emesso il MIO voto, ma il voto che avrebbe dato il povero Nietsche, che si sarà sicuramente rivoltato nella tomba nel vedere i suoi seguaci ed ammiratori votare 10 una conclusione razionale di uno dei più famosi scienziati logico-matematici del nostro tempo.
Mi pare ovvio che con ciò non ho inteso prendere in eterno le difese di Nietsche.  : )))))
2
postato da , il
Messaggio di Bertrand Russell ai poster
http://www.youtube.com/watch?v=S9qL3c694u4
cliccate su CC per vedere i sottotitoli.
Buona visione.
1
postato da , il
E' indicativo che questa frase abbia avuto ben 4 dieci di fila, senza che nessuno l'abbia degnata di un commento.
Io invece la commento, facendo notare ai... votanti che Russell, per negare Dio, fa riferimento alla cultura (quando parla di "uomini igno*ranti") e all'intelligenza, cioè alla RAGIONE UMANA (quando parla di  "un mondo creato dalla nostra intelligenza").
Singolare che la ragione dalle medesime persone venga prima (con Nietsche) definita inca*pace di giungere a risultato alcuno e poi, con Russell, meriti ben 4 dieci su 4 voti per essere arrivata ad una conclusione così importante come l'inesistenza di Dio.
   Ma non sono qui per tacciare di incon*gruenza i voti altrui; bensì per emettere nei confronti della frase un voto coerente con le vedute di Nietsche.
   OLtretutto Russell, in un suo messaggio intellettuale e morale all'umanità, afferma: "L'amore è saggio, l'o*dio è folle. In questo mondo, che sta diventando via via più interconnesso, dobbiamo apprendere a tollerarci l'un l'altro, dobbiamo apprendere ad accettare il fatto che qualcuno dirà cose che a noi non piacciono. Possiamo vivere insieme solo in quel modo. SE VOGLIAMO VIVERE INSIEME E NON MO*RIRE INSIEME, dobbiamo imparare una qualche forma di CARITA' e di tolleranza, che sono assolutamente vitali per la continuazione della vita umana su questo pianeta".
Questo è per l'appunto il minimo del messaggio cristiano. Su questo minimo ho chiesto recentemente, in un post, una concordia comune che incredibilmente è stata negata. Amici, l'ha detto Bertrand Russell, e lo avete votato 10. Votatelo ora zero per questo messaggio.
Io frattanto, per rendere a Nietsche (che bandisce la ragione come via per giungere a conclusioni filosofiche) miglior servigio di quello che gli abbiano reso i suoi ammiratori,  voto zero il fondamento razionale dell'ateismo di Russell.
PS: per far sì che questo mio commento vi rimanga sullo stomaco sin già da stasera, accludo in un successivo commento il link dell'intervista a Russell da cui ho tratto la frase di cui sopra.  : ))))))))))))))))
(PS 2: devo dire che siete stati accorti, ad emettere quei... fideistici 10 in perfetto anonimato..; ma... non potevate immaginare che vi pedinassi come un'ombra, sicuro che prima o poi avreste messo il piede sulla buccia di banana... : ))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti