Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "A me non piace la definizione di "ateo" perché..." di Umberto Galimberti


26
postato da , il
Rileggendo il mio commento, in attesa sia possibile leggere quello di Agatina, mi è venuta una domanda da porre all' intera via lattea:
Impartitegli ? O che  vengono loro impartiti ?
Spero che qualcuno mi risponda, nel frattempo, a proposito di alieni ....
25
postato da , il
"Il mio commento non è attualmente visibile al pubblico perché potrebbe contenere un testo non appropriato. Essendo frutto di un controllo automatico, ci scusiamo per eventuali disagi causati, in ogni caso entro breve verrà controllato dallo staff e, se idoneo, pubblicato".
24
postato da , il
Comm.#22
Crud0, dur0, arr0gante e aspr0!!!

Cerco di ammorbidirlo dolcificandolo
con questa storiella, ricca di ingredienti validi.

La l0tta per la sopra*vvivenza
In una grotta su un’altura vive una famiglia di lu*pi, composta dai genitori e tre cuccioli.
Due di questi giocano spesso alla “c ac c i a”. A volte immaginano che le pietre siano le loro pre*de. Oppure uno si finge pecora e l’altro lo as*sale, come un lup0 adulto. Il terzo lupett0 li sta a guardare e ride di loro. La mamma prova a incoraggiarlo: “Vai anche tu a giocare”.

“Non ne ho voglia. – risponde il piccolo – E poi, non vedi che sono ridicoli?”. Il padre insiste: “Saranno pure ridicoli, ma è così che si preparano alla  c a c c i a.”
Il piccolo, però, fa finta di non sentire e se ne sta per conto suo.
Arriva il giorno in cui i cuccioli sono abbastanza grandi per la c a c c i a  e tutto il gruppo parte alla ricerca di pre*de. Incontrano un grosso alce, lo circondano e lo as*salg0n0. Il cucciolo che non si era esercitato rischia di essere c0lpit0 da una c0rnata e si ritira spave*ntato. Gli altri continuano e hanno la meglio sull’alce.
Dopo aver mangiato, nessuno parla. Il giovane si sente gli occhi di tutti puntati addosso. Prova a giustificarsi: “Chissà perché ha girato le sue corna contro di me! Meno male che sono scappat0!”
Il padre gli risponde arr*abbiato: ”La c a c c i a è peric0l0sa. Non credere che le pre*de si lascino as*salire senza difendersi. Per questo bisogna prepararsi. Tu non l’hai fatto e sei dovuto fug*gire per salvarti.
Prima della prossima c a c c i a, ti dovrai allenare bene. Intanto, domani c0mba*tterai c0ntr0 di me.”
In silenzio, tornano al loro rifugi0. Il giovane che non amava le zu*ffe lo aveva sempre visto come luogo dove stare sereno e tranquillo. Ora sa che è anche il posto dove prepararsi alla l0tta per s0pravvivere.

P.S. Impariamo a leggere e scrivere
con la mente serena,
accantonando motivi di agitazi0ne.
23
postato da , il
Sulle possibili inferenze tra credenti ed alieni :
//it.wikipedia.org/wiki/Xenu
22
postato da , il
Nel mondo vi sono anche coloro che, pur credendo, non hanno la forza di far conseguire ai pensieri, ai propositi, le azioni. Una simile forma di credenza, così poco sorretta da una ferma determinatezza, è come un castello di sabbia eretto sulla battigia in un giorno di libeccio. Poi vi sono anche credenti che si sforzano di mettere in pratica  dei dettami che, però, non comprendono e questo nel tentativo di avvicinarsi alla loro interiorità, altri per avvicinarsi al divino, molti di più, ve ne sono, che  accettano di recarsi in un luogo preposto, accettano di non porsi nessuna domanda sul significato dei precetti impartitegli convincendosi che l'  obbedienza a tali comandamenti sia più utile  alla loro reputazione che non alla loro coscienza ( sotto questo aspetto trovo la frase dell' autore perfettamente corretta : " la prepotenza del loro schema mentale che fa della loro fede la discriminante fra gli uomini" . Discriminante tra chi reputa e chi è reputato)
  Il mondo è abitato anche da atei convinti che hanno una credenza, molto spesso, più pertinace dei credenti stessi, perché la loro è ragionata e quotidianamente alimentata e spesso anche più produttiva : compiono azioni ,in tutto e per tutto congrue con i pensieri ed i propositi di un vero credente.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti