Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Che sia per tutti un anno fantastico alla..." di Silvana Stremiz

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

12
postato da , il
P.S.: dimenticavo... Naturalmente la risposta che darai potrà anche prescindere da una qualunque domanda: ché, se ben ci pensi, nel mondo delle tesi che si dimostrano da sole per bruta acclamazione popolare, le ipotesi e le dimostrazioni non rivestono poi una grande importanza.
    Un ultimo consiglio: è iniziato il tesseramento 2013...  : )))))))))
11
postato da , il
Un presentatore TV degli anni passati (di oggi non so, perché da circa 10 anni non guardo più la TV), molesto compagno di alcune mie notti insonni, era solito, a conclusione delle sue interviste al vip pseudo filosofo di turno, porgli alcune domande ad effetto, tra le quali una rimasta celebre : "Si faccia una domanda e si dia una risposta".   L'involuzione della specie, specie solita ormai, di fronte all'impero dei luoghi comuni, prescindere sia da domande che da risposte, conduce la poetessa a ritenere (giustamente) che a rendere il nuovo anno un anno fantastico sia sufficiente solo un qualche "perché", risposta o domanda che sia.
   Morale interlocutoria:  "Caròn, non ti crucciare: vuolsi così, colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare" (anche perché non saprei cosa risponderti. :). Accontentati dunque per ora della tua domanda. Prova, però, nell'inoltrarti nel 2013, a dare anche qualche risposta. Semmai anche "a capocchia"; e preferibilmente agli altri piuttosto che a te stesso. Ed avrai raggiunto l'apparenza della verità, cioè l'unica verità che conti nel nostro moderno e variopinto universo pappagallesco di cartapesta.
10
postato da , il
Ok, visto che i perchè sembrano graditi  -non importa che siano domande o risposte- vorrei sapere perchè se si butta per strada , tra la gente  un rifiuto , ad esempio un mozzicone di sigaretta , nessuno si scandalizza , nè quasi  si accorge della cosa , mentre se lo stesso mozzicone venisse gettato in una chiesa, durante la celebrazione della messa    tale azione sarebbe ritenuta riprovevole ed inconcepibile  - tengo a precisare che io non fumo :-) .
Insomma chiedo perchè gli atei ed i laici od i religiosi siano in disaccordo sul valore  che viene attribuito alle azioni riprovevoli .
Chiamarli peccati ,o reati ,o sbagli , infondo che cosa cambierebbe , se se ne riconoscesse il medesimo valore negativo ?
9
postato da , il
Il punto è che, a mio avviso, è proprio l'uovo che manca...
Se poi Vincenzo dovesse riuscire a trovare sia l'uovo che il pelo, e addirittura a spaccarlo in due, beh, la cosa a mio avviso avrebbe del miracoloso..  : /
8
postato da , il
Difficile possa tagliare in due il pelo nell'uovo con una spada arrugginita!!!!

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati