Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "C'è una cosa amore mio che dir ti voglio..." di Franco Mastroianni


9
postato da , il
Ciao Alberto,

l'unica regola degli aforismi è mantenere la "brevità" cercando di esprimere un unico concetto.
Per intenderci, non basta andare a capo per definire uno scritto poesia, la poesia è molto di più. Tant'è che se ci fai caso puoi leggere questa opera come se fosse scritta su un'unica riga, però l'andare a capo riga è un trucco per dare ritmo al componimento.
8
postato da , il
Secondo me questa è un componimento, non un aforisma. Mi sorprendo lo staff l'abbia accettato come aforisma e non come poesia. Chi sa spiegarmelo?
7
postato da , il
fresca, dolce, qualcosa di nuovo
6
postato da , il
sarò una "nota stonata", fuori dal coro, ma a me non piace per nulla... =( ovviamente senza nulla togliere all'autore/autrice che sicuramente avrà, come sempre, dato un senso ai suoi componimenti, però devo dire che il pensiero, a mio avviso, è ricco di significato, nulla da eccepire, ma non mi piace il modo in cui è espresso...ovviamente è solo un mio parere.
5
postato da , il
In questo mare di banalità da 'Manuale delle giovani marmotte'...questo si erge e sovrasta il tutto....
Bella..ma direi che la concorrenza è inesistente!
Smack

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti