Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Talvolta alcune Solitudini sanno essere così..." di Paul Mehis


39
postato da , il
Bel commento Salvatore!
Il "se stesso" è l'unico compagno che non puoi scegliere...Comunque ti garantisco che ho conosciuto persona tremendamente sole, anche se costantemente in compagnia.
Molto meglio la solitudine dei compromessi.

Ti faccio un piccollissimo esempio.
A capodanno sono stato a cena in un ristorante, io ero solo, (non ti dico lo sguardo dei camerieri quando ho chiesto un tavolo singolo) accanto a me vi era una decina di persone che sembravano stare una accanto all'altra più per dovere che per piacere...
Io ho passato una discreta serata, loro credo pessima...
38
postato da , il
Salvatore,condivido!
37
postato da , il
il se stesso non può riempire una solitudine il se stesso piuttosto lo richiama a se specialmente quando ci si rinchiude in esso e non è affatto un buon "amico" non ti può consigliare, consolare, darti sostegno può solo farti confondere, disperare, farti passare notti insonni e perchè? perché sta li a rinfacciarti che sei solo...
36
postato da Sarah Sarotti, il
Oh, che peccato...
Grazie per l' abbraccio... :)
35
postato da , il
Ciao Deny!
Sono appena rientrato dalla corsa...è che all'improvviso mi sono accorto di aver finito le sigarette... :)

Un abbraccio.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti