Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il suicidio è una via di fuga, colui che la..." di Salvatore Riggio


7
postato da , il
Che sia una via però è certo.
Dove porta non ci è dato sapere.
Potrebbe benissimo trattarsi di una via di fuga o la strada per la tanto sperata quiete.
Possono essere entrambe possibili e realizzabili.
6
postato da , il
io con questa frase non l'ho formulata per un scopo come quello di  far desistere qualcuno è nata solo  e semplicemente dopo che io son riuscito a non spingermi oltre anche se adesso ho qualche segno sulla pelle che mi rinfaccia di quanto cr*retino sono stato e l'avevo scritto su un quaderno, appena ho visto che cera il concorso ho pensato e va be la inserisco, non volevo nemmeno mettere paletti dinanzi a sofferenze altrui,con questa frase parlo di me
5
postato da , il
infatti non ho mai pensato volessi giudicare...il primo pensiero che mi venne quando mi parlarono del suicidio è stato lo stesso della tua frase, ma con il tempo ho capito che molte volte il dolore acceca e l'unica via che vedi è la morte...triste pensare a come l'uomo arrivi a tanto...ma ci sono dolori troppo profondi;
che diventano come mallattie terminali.
4
postato da , il
Salvatore, credo che tu l'abbia formulata così, questa frase, per far desistere chi volesse attuare il "gesto estremo"

Non funziona.
3
postato da , il
no non giudico cosi tanto per gaetano diciamo che so bene sulla mia pelle ciò che significa e diciamo che è una mia riflessione personale a riguardo dopo essermene reso conto che è una ca*zzata mi son giudicato da solo non qualcun altro.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti