Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Cos'è più scorretto, mostrare la propria croce..." di Antonino Gatto


19
postato da , il
Ciao Patrizia, non vedo perchè "scusa se mi rivolgo a te"...

Comunque sarebbe bellissimo se si potesse realizzare ciò che dici, però sarebbe come chiedere alla scuola italiana di assolvere al compito di poter insegnare ai ragazzi qualsiasi lingua,oltre a quella italiana.
Nessuno può decidere dove nascere, ma nemmeno offendersi per le tradizioni di un paese dove decide di andare vivere.
18
postato da , il
Dolce pensiero...sono stata cattolica praticante per anni, anche catechista e sono stata fiera di aver insegnato ai bambini l'amore e la pace, ma l'ho fatto sotto forma di gioco e di gioia...ma quando la mia coscenza mi ha messo di fronte alla Chiesa, a quanto male ha fatto in nome di Gesù che anche per la religione che ho scelto, il buddismo, è un grande profeta...di quale storia parli? delle crociate? dell'inquisizione?o di quello che ogni giorno ancora oggi la chiesa fa?delle discriminazioni? Del Papa che non ha il coraggio di fare davvero voto di povertà le cui ricchezze basterebbero a livellare il tenore di vita di intere popolazioni? Ci sono stati e ci sono ancora oggi uomini il cui valore è inestimabile, che ammiro e prendo da modello...ma questo non dipende dalla religione, bensì dalla scelta tra bene e male che ognuno compie...
17
postato da , il
Scusa se mi rivolgo a te Paul...non credo che il crocifisso dia fastidio, però pensiamoci un attimo...se ognuno di un credo diverso chiedesse il proprio oggetto di culto, sarebbe così la giustizia...allora si potrebbe destinare una stanza, in una scuola, dove ognuno possa avere il proprio angolo...dove magari l'insegnante di religione abbia nel programma non solo la religione cattolica ma desse agli studenti una base d'insegnamento di tutte le relgioni...
16
postato da , il
C'è una cosa che non mi è molto chiara...
Non sono un cattolico, anzi forse,se mi confessassi mi beccherei anche una scomunica :)
Però non vedo come potrebbe darmi fastidio un simbolo che rappresenta ,obbiettivamente,un uomo che è m*rto,per scelta e con timore, per amore di altri uomini e dei propri valori.
15
postato da , il
Dark volevo solo dirti che a scuola ci sono da tempo dei moduli ove i genitori scelgono se fare insegnare o meno ai propri figli la religione cattolica,quindi se a te dà fastidio il crocifisso puoi evitarlo ma non biasimare una nazione che ha storia cristiana,che ha il Papa che regna a Roma e gestisce ogni diocesi e chiesa,abbiate più rispetto ,il crocifisso è segno di amore x gli uomini,donare la vita x tanti ,x tutti non è da tutti,scheggia ha inserito una bella riflessione...Solo guardando quel volto segnato dalle spine dell'ingratitudine umana,dai peccati dell'uomo,dalla povertà.dalla fame,dalla violenza capisco quanto Dio ci ha amato.Natale sta arrivando,perchè addobbare case,strade,cuori al Natale se poi non crediamo in Cristo che vuol nascere dentro i nostri cuori induriti?Il Natale piace ma vi siete domandati perchè?é solo consumismo ?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti