Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il tiranno muore e il suo regno termina, il..." di Søren Aabye Kierkegaard


8
postato da , il
Grazie Salvatore,credo che questa persona che si definisce Vuota ha espresso un parere sul mio inserimento,ma non giudico anzi è costruttivo a volte ricevere critiche,aiutano a migliorarsi...
7
postato da , il
stupenda e condivido pienamente anch'io ***** per quanto riguarda il commento numero tre beh secondo me è una cavolata ,ok sono d'accordo con dolce pensiero si poteva dire in un tono un po più carino e magari quando si dice di non condividere il concetto di un contributo , il suo messaggio, non basta semplicemente dire :Io non condivido. è troppo semplice cosi invece bisognerebbe anche spiegare il motivo per cui non lo si fa cosi facendo potremo discutere scambiarci le nostre impressioni, idee, opinioni sanamente, confrontarci altrimenti non ci sarebbe più alcun dialogo. Testa vuota perchè non ci dai anche la motivazione del tuo dissenso?
6
postato da , il
grazie Prometeo ma credo che siamo abbastanza in grado di distinguere un tiranno da un martire,non sempre la tv o i madia mostrano solamente tirannia ma mi è capitato di visualizzare e conoscere anche Vite Straordinarie,fanno meno notizia ma ci sono e questo mi consola e giustifica la mia frase...
5
postato da , il
Bella frase Dolce Pensiero, la condivido in pieno, il fatto però è che forse è un tantinello anacronistica, non che voglia punire il tuo inserimento (ho dato ***** stelline) in ogni caso però, odiernamente, i mezzi di comunicazione spesso falsificano la realtà, e ci propinano i tiranni come grandi martiri e i martiri come veri tiranni... Bella scelta comunque  complimenti
4
postato da , il
Se per TESTAVUOTA la mia frase inserita è una cavolata,non giudico certamente io ma lo staff sarebbe più educato dire :non condivido,ma se tanti martiri potessero parlare non lo sarebbe ,purtroppo i tiranni ci sono ancora oggi come pure i martiri e chi ha sofferto sa quanto può valere questa frase,bisogna essesre dentro la sofferenza per capirla e ammirare chi ha perso la vita per un valore,per la fede,per lavoro per difendere la patria,non dimenticare mai questo.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti