Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Morire? No, grazie. Non per me, ma per gli..." di Andrea Ricotti


8
postato da , il
Tutte le volte che sento parlare di suicido od eutanasia NON invidio quelli che hanno certezze. Stiamo sfiorando il finito o l'infinito; che cos'è vita; cosa è morta. Dovremmo, e ve ne ringrazio, viaggiare leggeri come in questi commenti, che trovo particolarmente ... rispettosi della umanità. Grazie.
7
postato da , il
Sono per la vita e per la dignità umana.
La vita, senza dignità non è vita.
Tanta sofferenza e dolore spesso ingoiano la dignità.Molto toccanti i vostri commenti...nel rispetto degli altri e della vita.
****
6
postato da , il
Per agire nel mondo, occorre morire a se stessi. L'uomo non sta sulla terra solo per essere felice, neppure per essere semplicemente onesto. Vi si trova per realizzare grandi cose per la società, per raggiungere la nobiltà d'animo e andare oltre la volgarità in cui si trascina l'esistenza di quasi tutti gli individui.

Vincent Van Gogh.
5
postato da Sarah Sarotti, il
Andrew, come ho detto nel primo commento, sono d' accordo con te, ma non parlavo di suicidio per depressione, quello che evidentemente non hai capito.
Dici che si puó fare sempre qualcosa...
Tu come aiuteresti una persona veramente depressa a ritirarsi su? Ci se mai riuscito?
4
postato da , il
E' una storia molto bella e molto triste...purtroppo come avrai notato Paul in giro per il mondo c'è abbastanza menefreghismo (non ti sto criticando), ma in generale e sempre di più, la gente se ne frega degli altri...e magari è colpa un po' anche di chi soffre e si chiude in se stesso...la situazione non è facile da affrontare, si cerca comunque di fare del nostro meglio...poi si starà a vedere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti