Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Te, mi ricordi colei che ho sempre sognato di..." di Paul Mehis


14
postato da Sarah Sarotti, il
Da morire di paura, vuoi scherzare?
13
postato da , il
Sarah, i ragni sono splendidi! :)
Sai che solletico un ragno che ti cammina con le sue otto zampette sul pancino :)
Da morire dal ridere...
12
postato da Federica Astolfi, il
Mi piace la pelle da disegnare, non mi piace la pelle tatuata.
Non c'è nulla che potrebbe rappresentarti, perchè definirsi è limitarsi.
11
postato da , il
Allora Aporos, non so perché ma devo avere una faccia da tatuato, nel senso che spesso mi chiedono se li ho.
Ebbene, non ho nessun tatuaggio, per il semplice motivo che non ho mai trovato qualcosa che potesse rappresentarmi e nel contempo evolvere…
Un anno fa mentre disegnavo, come facevo spesso da ragazzo , mi è venuto in mente il mio tatuaggio ipoteticamente ideale.
Una ragnatela, di quelle di forma classica, tonda, con un ragno al centro, però i fili della tela composti dalle lettere dell’alfabeto,  una tela che può descrivere qualsiasi cosa, che puoi leggere in qualsiasi modo, una tela di strade infinite.
Ovviamente in bianco e nero, nel loro mezzo ci stanno tutti i colori, per chi li sa cogliere.
10
postato da Sarah Sarotti, il
Sai che ho una paura tremenda dei ragni?
Ho perfino paura di schiacciarli!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti