Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Prego Iddio e Satana di accettare la mia anima..." di Paul Mehis


51
postato da , il
Caro ragazzo, in  realtà ho parafrasato S. Paolo. E l'intento è quello che tu auspichi. "Farsi tutto a tutti" vuol dire donare il (proprio) sorriso e la (propria) gioia, ascoltando, rallegrando e amando chi è nel pianto.
E' una questione di "cuore".
50
postato da , il
Bellissimo, ciò che hai scritto...
L'ideale sarebbe rallegrare chi è nel dolore,e poi gioirci assieme.
49
postato da , il
Al contrario "flectar ne frangar". Dal marmo alla creta.
Per scelta.

Debole con i deboli, forte con i forti, rallegrandomi con quelli che sono nella gioia, piangendo con quelli che sono nel pianto.
48
postato da , il
Tranquillo Paul, mi sono informato. Siamo all'inferno. La seccatura è che non si riesce a tenere il vino bianco al fresco.
47
postato da , il
ehhhhh che hai detto?.....

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti